In Svezia lavorare 6 ore al giorno ha reso tutti più felici

E il bello è che lavorare meno, aumenta anche la produttività!

Più Popolare

Per due anni in Svezia l'orario di lavoro di sei ore al giorno è stato la normalità. Una piccola rivoluzione accaduta a Göteborg, che ha reso tutti felici: lavoratori e imprenditori. Partita nel 2015 nella città svedese in via sperimentale per 24 mesi, l'iniziativa era stata accolta fin da subito piuttosto bene dai lavoratori. Il che non pare sorprendente, visto che si trattava di stare in ufficio per meno tempo ma a stipendio pieno.

Advertisement - Continue Reading Below

Tra le prime a sperimentare la nuova formula, alcune infermiere della casa di riposo Svartedalens hanno iniziato a lavorare meno da febbraio 2015. Ebbene, a due anni di distanza, si è visto che la riduzione del monte orario giornaliero ha avuto un impatto positivo sia sul livello delle cure infermieristiche prestate, sia sulla salute delle stesse lavoratrici.

Una volta concluso l'esperimento, adattarsi a tornare al normale turno di lavoro di otto ore è stato difficile, ha ammesso una di loro, Emilie Telander, 26 anni, nel corso di un'intervista alla Bbc. «Sono molto più stanca di quanto non mi sentissi prima», ha detto. «Durante questi due anni tutto il personale aveva più energia. Io stessa mi sono resa conto che eravamo più felici».

Più Popolare

Lise-Lotte Pettersson, 41 anni, assistente infermiera sempre a Svartedalens, ha confessato che l'orario più breve ha contribuito a incrementare il suo livello di produttività. «Prima esaurivo ogni energia al lavoro», ha raccontato al Guardian. «Tornavo a casa e subito mi schiantavo sul divano. Lavorando due ore di meno, invece, mi sono sentita più vigile e attiva non solo in clinica, ma anche nella vita familiare».

In attesa dei risultati completi di uno studio che ha monitorato i lavoratori durante tutti i due anni, i dati iniziali sembrano confermare i commenti delle infermiere. Nei primi 18 mesi dell'applicazione del nuovo orario, si sono registrate meno assenze per malattia e i partecipanti all'esperimento hanno dichiarato di sentirsi più in salute. Anche la loro produttività si è impennata, con un aumento dell'85% delle attività organizzate per i pazienti.

Tuttavia, il progetto è anche stato oggetto di critiche: si è infatti concluso a causa dell'enorme onere finanziario che ha comportato. Secondo diversi report sarebbe costato alla città circa 12 milioni di corone (circa 1.269.360 euro). «Possiamo estendere una tale iniziativa sull'intero territorio comunale? La risposta è no, sarebbe troppo costoso», ha affermato alla BBC Daniel Bernmar, un consigliere del partito della sinistra.

Tuttavia, Bernmar ha anche aggiunto che i benefit sociali dell'orario ridotto non dovrebbero essere ignorati: «Questa innovazione merita di essere messa all'ordine del giorno nel dibattito sul lavoro in Svezia, ma anche in Europa: è affascinante. Negli ultimi 10, 15 anni c'è stata moltissima pressione per spingere le persone a lavorare più ore, ma i risultati del nostro esperimento vanno nella direzione opposta».

Sebbene non tutti i settori abbiano le caratteristiche necessarie per adottare la giornata lavorativa di sei ore, sulla scia di Göteborg altri comuni svedesi hanno iniziato ad applicare formule a orario ridotto, finanziate a livello locale, principalmente per professioni ad alto rischio di burnout. Al momento, non sembra che la riduzione dell'orario lavorativo stia per ottenere in Svezia il via libera a livello nazionale, ma un esperimento come questo, che mira a migliorare l'equilibrio tra vita e lavoro, merita di sicuro di essere ulteriormente perseguito.

Da: Cosmopolitan
CosmoJob
CONDIVIDI
Vuoi fare la scienziata? Segui i consigli di Loretta Falcone
Loretta Falcone, scienziata della Nasa, ti svela le qualità che una donna deve avere per farcela nella carriera scientifica
Studentessa universitaria che studia nel campus
CosmoJob
CONDIVIDI
Ecco le 20 università italiane che ti aiutano a trovare lavoro più velocemente
Stai per iscriverti a un corso di laurea o a un master e vuoi investire al meglio i tuoi soldi per un futuro lavoro sicuro? Prima, ti...
Ragazza sorridente alla scrivania nel suo ufficio al lavoro
CosmoJob
CONDIVIDI
I 15 lavori meglio pagati al mondo nel 2017 secondo LinkedIn
Stai cercando lavoro o lo vuoi cambiare? LinkedIn ha fatto la classifica delle professioni che ti offrono più soldi e possibilità di...
Ragazza che lavora in una fattoria
CosmoJob
CONDIVIDI
In Usa i millennials si sono stufati e vogliono mollare tutto: e in Italia?
Negli Usa sempre più millennials cambiano vita, stufi di come il mondo del lavoro li sta trattando
Ragazza che lavora a casa
CosmoJob
CONDIVIDI
Lo sapevi che questa è la settimana ideale per aggiornare il tuo profilo LinkedIn? 
E se segui i consigli del biografo di Paul McCartney, il tuo curriculum online si farà notare ancora di più
CosmoJob
CONDIVIDI
Tre donne che lavorano nelle serie tv ti spiegano come diventare la star del tuo ufficio
Dietro le serie tv Usa di successo ci sono donne geniali che hanno saputo farsi strada. Segui le loro dritte di leadership
CosmoJob
CONDIVIDI
Anche le boss possono essere insicure, parola di Sophia Amoruso
Come reagire quando ti senti un bluff, o non riesci a reggere il confronto con professionisti diversi da te? Sophia Amoruso, autrice del...
CosmoJob
CONDIVIDI
T-Factor by Cosmopolitan & Dale Carnegie: sviluppa il tuo talento, potenzia l'autostima e conquista il futuro!
Hai da 18 a 27 anni? Non perdere il primo corso creato da Cosmopolitan e Dale Carnegie per prepararti a diventare una professionista di...
CosmoJob
CONDIVIDI
Il curriculum non è più di moda, per trovare lavoro leggi qui
Oggi per essere assunta occorre andare oltre il semplice cv. Per farti notare a colpo sicuro puoi esplorare altre vie: dai talent pool ai...
CosmoJob
CONDIVIDI
5 lavori su cui puntare adesso
Il mercato occupazionale è in continua evoluzione e tu fai fatica a orientarti? Ecco alcune tra le nuove professioni più ambite spiegate da...