Al Mipel 2015 vanno in scena le borse da vera Cosmogirl pensate dai designer uomini

Ritorna a Milano la nuova edizione del Mipel, la fiera dedicata all'accessorio da donne per eccellenza: la borsa. Ecco i modelli più interessanti, pensati dai designer uomini, che abbiamo avvistato

Più Popolare

Siamo stati all'edizione 108 del Mipel, la fiera dell'accessorio che più di ogni altro contraddistingue lo stile di una Cosmogirl. È la fiera delle borse, e questi sono i migliori designer che abbiamo incontrato. Abbiamo avvistato le borse mosaico di Alessandro Enriquez, il sapore minimal di Filippo Fanini, i gioielli di Giancarlo Petriglia, il gusto etnico di Salar, gli affreschi di Reza Nassrollahi e il sapore retrò firmato Giuseppe Della Badia.

Advertisement - Continue Reading Below

Alessandro Enriquez : le borse mosaico

C'era anche lui al Mipel, Alessandro Enriquez, classe 1983, palermitano di origine e milanese di adozione. È un collega, è un riferimento, e subito è partito da un'idea forte, un libro: 10x10 An Italian Theory.

Questo prima di dar vita alla capsule collection realizzata in collaborazione con Azzurra Gronchi. Le sue borse sono originali, pratiche. Il modello di punta è stato realizzato componendo un mosaico di oltre 250 piccolissimi tasselli di pelle in 18 colori diversi, raffiguranti la famosa piazzetta di Capri. I manici sono impreziositi dal ricamo fatto a mano. Una collezione che parla italiano, che ha voglia di raccontare e farsi raccontare.

Più Popolare

Per una donna che ama l'Italia e lo grida a gran voce.

Filippo Fanini: il minimal unisex

È la terza collezione di borse dello stilista perugino classe 1981, famoso in tutto il mondo per le sue collezioni di abbigliamento uomo/donna. E anche per lui è la prima fiera di settore, dedicata esclusivamente alle borse, alla quale prende parte.

Sono modelli che per la loro unicità nascono unisex e che vorrebbero provare a fare con un semplice accessorio, il look della donna e dell'uomo di oggi. La cartella colori varia dal nero al bianco, con pennellate di blu e verde: colori neutrali, facili da abbinare. I materiali usati variano dalla nappa, alla pelle di toro, passando per la razza. Filippo per la linea donna è affiancato dalla designer Francesca Caputo. Un laboratorio artigianale, il loro, capace di unire innovazione, etica, design contemporaneo e architettura. Non sarà mica un caso che sia Mika che Skin, giudici di X Factor, al via su Sky, vestiranno alcuni capi firmati proprio Filippo Fanini.

Per una donna un po' androgina.

Advertisement - Continue Reading Below

Giancarlo Petriglia: le borse gioiello

Indiscussa la sensibilità artistica di Giancarlo Petriglia alla sua sesta collezione di borse. Dopo la laurea a pieni voti alla Naba di Milano, è in casa Trussardi che il designer dà anima alle sue forme – nel ruolo di direttore artistico della Sig.ra Trussardi –, prima di dar vita nel 2011 alla sua linea personale di borse. È forte l'identità italiana di questi accessori, forgiati da una lavorazione artigianale che rende preziose pelli già di prima qualità. Oggi è creative director del progetto Piquadro Opera, dopo aver vinto l'edizione 2012 del concorso Who is on Next?. È all'estero che Giancarlo destina il 70% della sua produzione, soprattutto in Cina, Giappone e Corea.

Più Popolare

Al Mipel presenta una borsa shopping reversibile in vitello laminato oro con frange laterali in vitello e applicazioni a intarsio di occhi e bocca.

Per una donna che vuole lasciare a bocca aperta.

Salar: l'etnico

Il brand nasce a Milano, in un garage nel 2010 e, a distanza di cinque anni, si è dimostrato capace di imporre il suo gusto alle donne di mezzo mondo. Cile, Giappone e Corea i mercati di riferimento di un brand che nasce dall'estro creativo del designer di origine messicana Salar Bicheranloo, affiancato sin da subito da Francesca Monaco. A contraddistinguere da sempre le borse Salar, sono un serrato approccio multiculturale e quei forti contrasti che rendono facilmente riconoscibile la firma del designer.

Sono le borse di Eleonora Carisi, di Chiara Nasti, di Linda Tool e di Lavinia Biancalani, le stesse che hanno da poco spiccato il volo verso Parigi, destinazione Tranoï. Al Mipel Salar presenta ACAPULCO: ricorda le borse della spesa tipiche dei mercati messicani nelle trame, negli intrecci e nei colori. Nei manici e nella parte bassa della borsa troviamo le borchie piramidali, tratto distintivo del marchio.

Per una donna che gira il mondo.

Advertisement - Continue Reading Below

Picard by Reza Nassrollahi: le borse-affreschi

È una commistione di stili la limited edition presentata all'ultimo Mipel dal brand tedesco Picard, firmata dal designer di origini persiani Reza Nassrollahi. Lui dipinge, è un artista ancora prima di diventare designer e vestire Lapo Elkann con i suoi bracciali o Paris Hilton con le sue scarpe e borse. L'Europa il mercato di riferimento al quale Reza si rivolge e la collezione di accessori presenta oltre alle borse per la donna, anche una coloratissima linea di zaini unisex. È il colore a farla da padrone con schizzi che rendono unica ogni borsa declinata nelle varianti in pelle, nappa e alcantara. È la prima fiera di settore per Reza che sceglie il glamour firmato Picard per lanciare la sua prima capsule.

Più Popolare

Per una donna un po' artista.

Gedebe: il retrò

Sono passati cinque anni da quando il designer Giuseppe Della Badia ha dato la luce a questo brand di borse dal forte impatto visivo. C'è il ricamo, ci sono pietre e cristalli e ci sono inediti accostamenti di materiali, colori e texture. Ci sono le borchie e i fiocchi in seta: è un mix inedito quello che viene fuori, sofisticato e capace di ammaliare Pitti Immagine, che lo seleziona tra il successo generale di buyer e stampa.

Al Mipel presenta una shopper in pelle glicine, con dettagli in pitone multicolor e cristalli variopinti ricamati a mano. Un accessorio unico dal sapore retrò.

Per una donna sofisticata.

Leggi anche:

Mipel 2015, il bagshow delle borse da vera Cosmogirl pensate dalle designer donne

COSA NE PENSI?

look star 2006
Moda
CONDIVIDI
35 look da star di 10 anni fa che non puoi dimenticare
Sono passati 10 anni, ma questi abiti ancora ti ossessionano. Nel bene e nel male
Lingerie: i problemi che puoi capire se sei fissata con la biancheria intima.
Moda
CONDIVIDI
7 problemi che capisci se sei fissata con la lingerie
Per te l'intimo non è mai abbastanza e l'abbinamento è TUTTO
Tendenze
CONDIVIDI
Le calze sono sexy! Come si portano autoreggenti, scaldamuscoli & co.
​È il momento di mettere le calze. Il nostro Cool Hunter ti spiega quali sono i modelli di tendenza per l'autunno e come si portano in...
Moda
CONDIVIDI
Dolce & Gabbana fa sfilare pacchi di pasta e cartoni della pizza
​Manca solo il mandolino!
Tendenze
CONDIVIDI
Best of #MFW visto da Cosmo: il meglio del meglio su Instagram
Tendenze, stranezze, curiosità, meraviglie: la Milano Fashion Week vista da dentro. Anzi, ancora meglio: vista da Cosmo​​
snapchat spectacles occhiali.jpg
Accessori
CONDIVIDI
Snapchat lancia Spectacles, gli occhiali che videoregistrano ciò che vedi
​​Anche Snapchat si dà al fashion e crea il suo primo wearable tech: un paio di occhiali con la videocamera integrata. Cool!​
versace sfilate milano ss17 modelle
Sfilate
CONDIVIDI
Alla sfilata di Versace c'erano tutte le top model del momento (e gli angeli di Victoria's Secret​)
C'erano proprio tutte, dalle sorelle Hadid agli angeli di Victoria's Secret​
Sfilate
CONDIVIDI
10 MA a cui una modella ha dovuto rispondere almeno una volta nella vita
Arianna Lai fa la modella. È giovane, vive in Sardegna (ma ha girato il mondo), studia all'università e recita a teatro. Qui ci rivela...
Moda
CONDIVIDI
Naomi Campbell torna in passerella da Versace (anche se è in pensione)
​​Naomi Campbell ufficialmente si è ritirata dalle passerelle, ma per Versace ha fatto un'eccezione​
paris hilton sfilate milano
Sfilate
CONDIVIDI
Paris Hilton alle sfilate di Milano con il vestito sexy da gladiatrice
Paris Hilton era come una dea dell'Olimpo, però più sexy