Nicolas Ghesquière ha lasciato la direzione artistica del brand Balenciaga perchè si sentiva «svuotato».

Lo stilista ha confermato la sua dipartita dal marchio a novembre dello scorso anno dopo 15 anni di «onorato servizio» e oggi ha rivelato i motivi della sua scelta.

«Non c'è era una vera direzione. Penso che quando lavori con brand come Lagerfeld, Chanel e Prada ti rendi che conto che i veri potenti sono i creativi delle maison. Spesso la gente mi faceva notare questa cosa dicendomi: “Il tuo stile è prettamente Balenciaga oggi, non sei più Nicolas Ghesquière”», ha dichiarato il designer alla rivista Stystem.

Advertisement - Continue Reading Below

«È diventato tutto così inumano. Ho cominciato a sentirmi prosciugato, derubato della mia stessa identità artistica e omologato ai trend. Insomma, non era più interessante per me lavorare a quelle condizioni».

Il designer ha iniziato inoltre a sentirsi «molto solo» all'interno dell'azienda, ma non è sempre stato così: Ghesquière ha anche ottimi ricordi del suo periodo a Balenciaga.

«Ho avuto uno studio fantastico e un team molto affettuoso nei miei confronti, ma poi col tempo si è installato un sistema burocratico e gerarchico molto forte, e il mio lavoro c'entrava poco o niente con la moda».

Più Popolare

«Negli ultimi due anni ero sempre frustrato. Era la mancanza di cultura nell'ambiente a demotivarmi. I capi più interessanti e rivoluzionari che abbiamo confezionato sono stati completamente ignorati dalla gente di potere».

Quando Ghesquière ha deciso di andarsene, ha preferito farlo in sordina, tagliando tutti i ponti con quella realtà.

Lo stilista si è così concesso «un viaggio spirituale» in Giappone e ancora oggi non ha ancora deciso che direzione prendere professionalmente parlando.

«Qualsiasi scelta faccia oggi, so che ho molte possibilità aperte ora che mi sono slegato da Balenciaga. Per me è stata come una rinascita e sono molto entusiasta perchè non mi sentivo così da quando avevo vent'anni».

© Cover Media

gin decori albero natale
Lifestyle
CONDIVIDI
Esiste il gin in formato micro bottiglie da appendere. Perfette per l'albero di Natale!
Cos'è il genio!
Lifestyle
CONDIVIDI
Dimentica il beer pong! È arrivato il prosecco pong (e vogliamo giocarci subito)
Bollicine, please!
Cucina e ricette
CONDIVIDI
I cupcake pignatta a forma di unicorno è la cosa più deliziosa che tu possa mangiare
Guarda gli zuccherini colorati che escono dal suo "cuore"
cosmopolitan settembre 2017 copertina
Lifestyle
CONDIVIDI
Cosmopolitan di settembre 2017 è su smartphone e tablet
Scopri in anteprima di cosa parliamo questo mese
Lifestyle
CONDIVIDI
Guida ai castelli più belli di Game of Thrones, quale ti piacerebbe conquistare?
Da Fortezza Rossa a Alto Giardino, ecco tutto ciò che c'è da sapere sui castelli del Trono di Spade
sarahah app messaggi anonimi
Lifestyle
CONDIVIDI
Sarahah, la app di messaggi per recensire le persone a rischio cyberbullismo
Ha già milioni di iscritti, ma qualcuno (troppi) la usano come strumento per insultare
come si ricarica batteria cellulare
Lifestyle
CONDIVIDI
Hai sempre sbagliato a ricaricare la batteria del tuo cellulare. OPS!
Con questo metodo forse riuscirai a farla durare di più
piscine piu belle del mondo
Lifestyle
CONDIVIDI
Le piscine più belle (e strane) del mondo? Sono uno spettacolo in cui vorresti tuffarti subito
Queste 15 piscine ti faranno davvero sognare ad occhi aperti...
ikea cosa significa
Lifestyle
CONDIVIDI
Sai che cosa significa IKEA?
Spoiler: NON è una parola svedese (o meglio, non proprio)
Due hotel belli da fotografare a Los Angeles e a Santorini
Viaggi
CONDIVIDI
Gli hotel più instagrammabili del mondo
Fai spazio alla memoria dello smartphone: questi posti da sogno ti renderanno la regina del social