Soldi: come realizzare un grande sogno con un mini budget

Le dritte delle esperte​ per lanciare una start-up o comprare casa anche se hai pochi soldi

Più Popolare

Meglio investire 7 euro in un'insalata al bar o portare il pranzo da casa? Andare a vivere da sola o trovare una coinquilina? Ogni giorno prendi un sacco di decisioni in fatto di soldi. E non sempre sono quelle giuste. Ma un metodo infallibile per non sbagliare c'è: risparmiare dandoti un grande obiettivo. Così i tuoi gesti quotidiani ti aiuteranno a realizzare un sogno. Ecco le dritte delle esperte per realizzare un grande sogno con un mini budget.

Advertisement - Continue Reading Below

FAI DECOLLARE 
IL TUO BUSINESS

La Cosmoesperta di finanza Alexa Von Tobel, ha rivelato che se dopo l'università non avesse messo da parte un "cuscinetto di sicurezza" per restare a galla 9 mesi, non sarebbe mai riuscita a fondare la sua società di consulenza LearnVest. Una dritta da copiare, se sogni di costruire il tuo business. Stai per buttarti? Per non sbagliare, calcola quanti soldi potrebbero entrare (obiettivi di vendita, fatturato) e quanti invece potrebbero uscire (gestione dell'ufficio, compensi per i collaboratori...). E crea il tuo business plan copiando le dritte di una guru della finanza fai da te come Francesca Marano Cohen, autrice dell'ebook Chi ha paura del business plan? (Zandegù). Per esempio, i primi tempi evita iniziative di marketing costose e appoggiati ai social media. E quando sarai pronta a mettere su il tuo quartier generale, vale la pena investire un po' di più per avere collaboratori di talento, piuttosto che per location e arredi costosi.

Più Popolare

ORGANIZZA 
NOZZE DA FAVOLA

Il segreto per rendere il giorno del tuo sì davvero indimenticabile? Avere pazienza: prenditi tutto il tempo per mettere da parte il budget necessario. Infatti, secondo Federconsumatori un matrimonio medio in Italia costa oltre 33mila euro: una bella cifra. E ben il 45% delle coppie la sfora, stando a una ricerca del sito di wedding planning The Knot. Dunque, chiedi alle tue amiche sposate quanto hanno speso e per cosa n'è valsa la pena. Quindi, insieme al tuo ragazzo fate la lista di ciò che è indispensabile e di cosa, invece, può essere tagliato. Per esempio, una volta che hai trovato il ristorante che ti piace, negozia sul menu 
ma non sul servizio (uno staff di camerieri soddisfatti fa decisamente la differenza). Un'idea in più? Aprire un conto deposito per le vostre nozze, da alimentare insieme, settimana dopo settimana. Tieni nota delle spese usando app come Mint che traccia le uscite quotidiane, Money Lover dove crei il tuo piano in base all'obiettivo, o Design Your Wedding Day, che ti aiuta a pianificare ogni aspetto del grande giorno. Condividere il piano di risparmio per il vostro matrimonio sarà una prima palestra per i vostri futuri planning di coppia. Così anche la vostra relazione sarà memorabile.

RIPIANA I DEBITI CON LE CARTE DI CREDITO

Chapeau! Sistemare i conti è un ottimo obiettivo, il primo passo necessario se vuoi poi realizzare il tuo grande sogno. Soprattutto se avere una carta di credito revolving (già, quella che consente di rimborsare a rate le spese...) ti era sembrata una figata. Per cominciare, stabilisci un budget mensile realistico (che includa voci come l'affitto, la spesa e un fondo emergenze), e cerca di non sforare. Nel caso, puoi pensare a qualche lavoretto extra: tutto può aiutare. Quindi, finché non sei sicura di riuscire a pagare il saldo ogni mese, usa solo i contanti. I debiti delle carte di credito hanno la priorità e la prima carta da pagare è quella con il tasso di interesse più alto. Puoi anche valutare di trasferire il saldo su un altro tipo di card, ma occhio alle penali. Se in futuro vuoi limitare i guai, meglio limitarti a scegliere la carta di credito della banca dove hai il conto e accendere un fido (che ha un costo). Ma ricorda: se vai in rosso, poi paghi il 10% circa di interessi e possono bloccarti la carta.

COMPRA UNA CASA TUTTA TUA

È il sogno di tante e la possibilità di accendere un mutuo lo rende realizzabile. Prima, però, assicurati di avere in banca una situazione solida. E se negli ultimi 3 anni, tra prestiti e finanziamenti, i tuoi pagamenti sono stati regolari, tanto meglio. Una buona affidabilità creditizia, infatti, ti aiuta a ottenere un buon tasso di interesse. Di conseguenza, se possiedi un fondo per le emergenze e un piano pensionistico e non hai debiti con le carte di credito (o troppi acquisti a rate ancora da pagare), sei la candidata ideale per possedere una casa. Occorre, però, anche fare due conti. Ci sarà da sborsare comunque un anticipo di circa il 20% sul totale erogato. Inoltre, ricordati che per essere sostenibili, le rate mensili non devono superare il 28% del tuo stipendio netto. Nel calcolo, poi, vanno incluse le tasse, i costi delle utenze e le spese di amministrazione. Infine, tieni presente che anche se in banca ti dicono che potresti permetterti una villa, questo non significa che tu ne abbia bisogno. Più risparmi sull'acquisto della casa, più soldi avrai per qualcos'altro che potrà contribuire alla tua felicità.

VIAGGIA 
PER UN ANNO

Sei un tipo avventuroso, pronta a girare il mondo con lo zaino in spalla? Quando tornerai a casa, però, potresti avere bisogno di un tesoretto di sicurezza. Il tuo obiettivo prima di partire, quindi, è avere estinto eventuali mutui e finanziamenti ed essere riuscita a mettere da parte un consistente gruzzolo in caso di necessità. Pensa a un modo di continuare a guadagnare qualcosa mentre sei in viaggio, per esempio affittando casa con Airbnb. Stabilisci il tuo budget per tempo e in modo "scientifico" facendo qualche ricerca sul web per farti un'idea chiara del costo della vita nei Paesi dove sei diretta. Il portale Numbeo, per esempio, offre molti dati su centinaia di destinazioni, inclusi il costo medio della spesa di generi alimentari e dei trasporti. E non scordarti l'assicurazione sanitaria. Se la tua non ti copre anche all'estero, ti conviene sempre stipularne una per il viaggio. Avere la carta di credito, poi, è indispensabile, ma se parti per un viaggio avventuroso, meglio una prepagata così rischi meno se la perdi o te la rubano. Vai negli Usa? Controlla che ci siano scritti sopra il tuo nome e cognome, altrimenti nessuno l'accetterà.

La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
LinkedIn e Spotify hanno creato la playlist della musica ideale da ascoltare al lavoro: provala!
C'è anche Adele (e pure Tiziano Ferro)
Giorgia Crea
Lifecoach
CONDIVIDI
Così ho fatto la bartender: Giorgia Crea ti racconta come ha raggiunto il suo sogno
3 consigli per uscire dalla comfort zone e realizzarti nella vita e sul lavoro
Lifecoach
CONDIVIDI
5 app utilissime per la tua sicurezza personale
La tecnologia va in difesa delle donne e ti aiuta ad aggirare i pericoli
leah vernon fashion blogger nera musulmana e curvy
Lifecoach
CONDIVIDI
"Non rientro nei canoni della società, e allora?" Leah Vernon, la blogger nera, curvy e musulmana che difende la diversità
💪💪💪
La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
Zuckerberg scansati, la rivoluzione dei computer l'hanno fatta le donne!
Cosmopolitan è stato il primo giornale a dirlo... 50 anni fa
ragazza che balla
Lifecoach
CONDIVIDI
Perché ballare è la cosa migliore che puoi fare per cambiare la tua vita
Avrai un lato B come J.Lo
facebook strumenti per la prevenzione dei suicidi
Lifecoach
CONDIVIDI
Facebook amplia il Safety Center con la nuova sezione prevenzione suicidi. Ecco cosa puoi fare
In occasione del World Suicide Prevention Day, Facebook ha parlato ai suoi utenti degli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma,...
La scrivania volante
Lifecoach
CONDIVIDI
Come capire se uno stage è una fregatura o un'opportunità?
Il primo segnale che non si tratta di un vero tirocinio è quando non hai nulla da imparare (e il rimborso spese è ridicolo)
Lifecoach
CONDIVIDI
Nel mondo dei fumetti c'è spazio per le donne. Parola di Cinzia Leone
Il mondo del fumetto è sempre più femminile. Lo rivela Cinzia Leone, una delle prime autrici di graphic novel donne in Italia
La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
Se sei vittima di stalking sul luogo di lavoro puoi chiedere il licenziamento del tuo molestatore
Lo dice un accordo siglato tra le imprese e i sindacati: ecco come funziona