5 segni che la tua mente è troppo impegnata per essere felice

Sei distratta, occupata, preoccupata, hai sempre mille pensieri. Forse troppi. E non riesci a vedere la felicità nemmeno se ce l'hai seduta a fianco

Più Popolare

1. Sei distratta. Ti è mai capitato di uscire di casa in ciabatte? A me sì. Significa che nella testa hai troppi pensieri. Impegni, pensieri, preoccupazioni. Non ricordi le cose, non le vedi nemmeno a volte. Come potresti percepire la felicità? Che è già difficile da immaginare, figuriamoci da vedere in mezzo a tutte le brutture e i fastidi del mondo. Se ti passa davanti, nemmeno la riconosci.

Advertisement - Continue Reading Below

2. Sei occupata. Perennemente. Ti ricordi quando è stata l'ultima volta che hai staccato il cervello? Senza cellulare, senza social, senza pc, senza conversazioni di sorta, senza un impulso automatico che ti spinga a pensare e/o a preoccuparti?? Se non te ne ricordi, benvenuta nel club. Ma sappi che staccare la spina è il primo passo verso te stessa e il resto del mondo. E quindi anche verso la felicità, che da qualche parte, là fuori, c'è anche per te. Inizia a meditare un po': allenerà il tuo cervello a rifugiarsi in uno stato di vuoto salvifico, ogni volta che ti ritroverai sull'orlo del troppo. Libera la mente e farai posto (anche) alla felicità.

3. Entri in modalità "autopilota". Cioè fai le cose senza nemmeno pensarci, in automatico. E non ti gusti niente, non senti niente, non provi niente, nel bene e nel male. Sei come anestetizzata. Be', non è bello. Potresti pensare che così nemmeno soffrirai. Verissimo, anzi a volte essere troppo occupata, serve proprio a questo, a difenderti. Ma stare senza emozioni, significa perdersi anche il bello. E la vita è troppo breve per poterselo permettere. Ricomincia da qualche parte: goditi delle sensazioni forti, anche molto frugali: mangia qualcosa che ti ha sempre fatta impazzire, ad esempio. E assaporane ogni boccone. Piano, piano ti riavvicinerai a te stessa.

4. Troppe informazioni: la testa va in overload. Sei bombardata, come tutti. E queste informazioni penetrano e logorano. Ti fanno dimenticare che la felicità è una cosa semplice, che le cose belle sono semplici. E che a volte tocca infilare anche la testa sotto la sabbia come gli struzzi, per non farsi travolgere da tutto quello che c'è intorno. E godere invece di quel che c'è.

5. Sei in overthinking. In italiano il termine non rende: pensare troppo però è esattamente ciò che significa ed esattamente ciò che ti impedisce di lasciarti andare e riscoprire sensazioni, emozioni, sentimenti. Pensare troppo uccide la spontaneità e può trasformare tutto il resto in qualcosa di cupo e senza uscita. A Roma si dice "scialla". Prendila alla leggera, ironizza, ridici su, girati dall'altra: è il modo migliore per smettere di pensare troppo. E per riavvicinarti alla felicità di cui sopra.

Ragazzi che guardano il mappamondo
Lifecoach
CONDIVIDI
Le 15 mete migliori per una vacanza studio all'estero
Stai pensando a un viaggio studio all'estero? Ecco i posti dove andare
segni che hai bisogno di nuove amiche
Lifecoach
CONDIVIDI
10 segni che è il momento di cambiare amiche (e di trovare quelle vere)
Perché alcune amiche sono per sempre, altre...
Lifecoach
CONDIVIDI
E ora come vinciamo la paura di andare a un concerto?
Dopo gli attentati degli ultimi anni, capita di essere colti dalla paura improvvisa che possa succedere qualcosa mentre sei in giro. Ecco...
CosmoJob
CONDIVIDI
Perché dovresti dire «Ciao!» ai tuoi colleghi ogni mattina
Togliti gli auricolari e sorridi al tuo vicino di scrivania: ti conviene!
Ragazza che invia mail di lavoro dal mare
CosmoJob
CONDIVIDI
È il momento giusto per chiedere lo smart working
Sei pronta a dire addio alla tua scrivania? Con il lavoro agile ti siedi dove vuoi (pure in spiaggia...)
Inception
Lifecoach
CONDIVIDI
Sai interpretare il significato dei tuoi sogni?
Se impari, potrai decodificare i messaggi che ti invia il tuo inconscio!
Rapunzel sola con se stessa
Lifecoach
CONDIVIDI
Perché stare da sola (per un po') è un vantaggio per la tua vita
Vivere un periodo da sola ti aiuta a crescere e a comprendere meglio te stessa e gli altri
Una scena del film Cyberbully
Lifecoach
CONDIVIDI
Cosa dice la legge sul cyberbullismo e perché funziona solo se sei minorenne
Difenderti dai bulli della rete è più facile
Cecilia Alemani curatrice del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2017
CosmoJob
CONDIVIDI
Vuoi lavorare nell'arte? 5 dritte di Cecilia Alemani, curatrice del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia
Se segui i suoi consigli, la tua carriera potrà trasformarsi in un capolavoro!
Ragazza che fa meditazione e si rilassa al lavoro
CosmoJob
CONDIVIDI
Arriva in Italia il massaggio in ufficio, il benefit aziendale che rende tutti felici
Se ti rilassi, produci di più: dillo al tuo capo!