Nina Simone: storia della sacerdotessa del soul

Nina Simone è stata una cantante jazz, pianista, cantautrice e attivista per i diritti umani, scopri la sua biografia, discografia e tutte le curiosità sulla sacerdotessa del soul.

Più Popolare

Una voce stupenda unita a un impegno per i diritti umani che le hanno fatto guadagnare il soprannome di "sacerdotessa del soul". Nina Simone è una meravigliosa interprete del jazz che ha saputo lasciare il segno anche nel blues, nel folk e nel gospel. Ma anche una cara amica di icone della gente di colore statunitense come Malcolm X e Martin Luther King.

Nina Simone, la biografia

Advertisement - Continue Reading Below

Nata a Tyron, nella Carolina del Nord, con il nome di Eunice Kathleen Waymon nel 1933, è stata la sesta di una famiglia di otto fratelli, che discendeva soprattutto da schiavi africani, anche se tra i suoi antenati c'è sangue irlandese e indiano. Nina Simone crebbe circondata dalla musica. A casa, tutti i fratelli cantavano e suonavano uno strumento, senza prendere lezioni. Nella sua autobiografia, Nina Simone racconta che il suo primo ricordo d'infanzia è sua madre che canta gospel.

Più Popolare

Nina iniziò a suonare l'organo che arricchiva il salotto di casa non appena fu abbastanza grande per sedersi e arrivare alla tastiera. Nel 1939 un episodio che segnò la sua vita: i suoi genitori, che erano andati ad assistere a una sua esibizione, furono fatti spostare dalle prime file, riservate ai bianchi.

I testi di Nina Simone contro il razzismo

Il suo album di debutto, datato 1958, comprende I Loves You, Porgy e My Baby Just Cares for Me. Nel 1960 il singolo Ain't Got No, I Got Life raggiunse la seconda posizione nel Regno Unito, la prima in Olanda per sei settimane e la decima in Belgio. Lavorò per parecchie case discografiche mentre, a partire dal 1963, iniziò a incidere stabilmente con la Philips. È in questo periodo che registra alcune delle sue canzoni più incisive, come Old Jim Crow e Mississippi Goddam, che diventano inni politici visto che Nina Simone i diritti civili li aveva fortemente a cuore ed ebbe anche problemi con la Fbi per il suo impegno.

Nina Simone e My Baby Just Cares for Me

Quando sembrava destinata a diventare una cantante della quale si ricordavano solo i nostalgici, una rinascita spettacolare di fama arrivò inaspettatamente nel 1987. La canzone My Baby Just Cares for Me, un vecchio pezzo pubblicato nel suo primo album oltre trent'anni prima, diventò il tema scelto per una campagna pubblicitaria per la televisione britannica per il profumo Chanel No. 5. Il brano raggiunse subito il quinto posto nelle classifiche del Regno Unito. Il successo in tutta Europa la riportò alla ribalta, e lei intraprese collaborazioni con artisti del calibro di Pete Townsend, Maria Bethânia e Miriam Makeba. Nel 1992 la sua musica divenne colonna sonora del film di John Badham Point of no return, remake del celebre Nikita. Nello stesso anno Nina Simone pubblicò la sua autobiografia, dal titolo I put a spell on you, che venne subito tradotta in francese, tedesco e olandese. Nel 1993, quando si stabilì nel sud della Francia, pubblicò il suo ultimo album in studio: A single woman.

Nina Simone, il ricordo indelebile

Non si ritirò mai del tutto: nel 1998 fu uno degli ospiti d'onore per l'80° anniversario del partito di Nelson Mandela. Nel 1999, dopo aver ricevuto un premio per tutta la sua carriera, cantò un duetto con la figlia Lisa Celeste nel Guinness Blues Festival a Dublino. Le sue ultime date in tour risalgono al 2000, l'anno in cui ricevette numerosi premi per la sua carriera. Nina Simone morì il 21 aprile 2003 nella sua casa di Carry-le-Rouet, nel sud della Francia.

Caratterizzata dal suo impegno contro il razzismo, sotto la bandiera del pezzo Black is the color, la sua tematica resta pienamente radicata nella tradizione afro-americana. Come la definì un critico musicale, lei era «uno spirito indipendente e di temperamento, unico e incomparabile».

Star
CONDIVIDI
9 motivi per cui la Principessa Diana non era una semplice icona di stile
Durante la sua vita la Principessa ha sostenuto molte cause umanitarie e aiutato tante persone. Nessuno, per ora, ha preso il suo posto
leonardo dicaprio single
Star
CONDIVIDI
Leonardo DiCaprio è ancora single?
Sì, hai capito bene Leonardo DiCaprio è ancora il nostro scapolo d'oro preferito
friends puntata che matthew perry non voleva fare
Star
CONDIVIDI
Sapevi che Matthew Perry si era rifiutato di fare una puntata di Friends?
Se sei una fan di Friends, abbiamo del gossip che potrebbe interessarti...
Star
CONDIVIDI
Il momento dolcissimo tra Kate e Pippa che (tutti) ci eravamo persi
Guarda com'era fiera Kate della sua sorellina!
James William Middleton chi è
Star
CONDIVIDI
James William Middleton, hai mai notato il fratello di Kate e Pippa Middleton?
Forse vale la pena dedicare qualche attenzione anche al piccolo di famiglia
principe george principe william principe harry
Star
CONDIVIDI
5 volte in cui il principe George era identico spiccicato a William e Harry da piccoli
I reali britannici hanno un guardaroba da paggetto adorabile!
Star
CONDIVIDI
Sembra un déjà vu, Pippa Middleton è uguale a Kate in 8 foto
In queste foto del matrimonio di Pippa Middleton, sembra di essere tornati indietro al matrimonio di sua sorella Kate nel 2011
ariana grande biografia
Star
CONDIVIDI
Ariana Grande, 10 cose da sapere sulla mini star più tosta che c'è
Ariana Grande è una mini bomba di energia dai mille talenti. Scopri cosa non sai della cover star di Cosmopolitan a giugno 2017
bella-hadid-emrata-hailey-baldwin-balletto-sexy-instagram
Star
CONDIVIDI
Bella Hadid e Emily Ratajkowski: il balletto su Instagram è super hot!
E alla fine Emily ha scritto su Instagram «Lei mi ama»
Joe Alwyn
Star
CONDIVIDI
Taylor Swift ora esce con lui? Un altro biondino...
Taylor, noi approviamo!