Sesso al mare


Giovedì, 23 Luglio 2009
Sapevi che fare l'amore tra le onde scatena il tuo lato più istintivo? Ti è mai capitato? Ecco qualche consiglio sulle posizioni più giuste per il piacere

Il potenziale erotico di fare l’amore tra le onde è altissimo. Raggiungere l’orgasmo in un elemento naturale, in movimento come il mare scatena il tuo lato più istintivo. Specie se in barca puoi raggiungere calette solitarie ed esclusive.

Puoi iniziare i preliminari sfilandoti il bikini mentre nuoti, per regalare al tuo uomo la sensazione di sfiorarti sott’acqua senza niente addosso. Per andare oltre, cercate un punto in cui entrambi possiate restare immersi fino a metà busto, con i piedi sul fondo.

"La posizione ideale è quella in cui tu, dando le spalle al partner, ti reggi a uno scoglio o a un materassino, lasci galleggiare le gambe e il bacino all’indietro e ti inarchi, sollevando i glutei per lasciare a lui l’iniziativa", suggerisce Ellen Kate, sex therapist e autrice di Wet. Erotic Adventures in Water (Quiver Books, circa e 15 su amazon.com).

L’unico neo? L’acqua di mare, molto salina, può irritare le mucose vaginali. "Al rientro sciacquati con acqua dolce e stendi sulle zone intime un velo di crema alla calendula", consiglia il ginecologo Daniele Di Piazza.

Ti è mai successo di fare sesso in spiaggia? Parlane sul forum

> Archivio Sex&love