Elaborazione del lutto: come superare la fine di un amore

L'elaborazione del lutto passa attraverso 5 fasi: scopri come superare la fine di un amore e ritornare a sorridere

Più Popolare

La fine di un amore può essere paragonabile a elaborare un lutto. Un lutto amoroso. E come per affrontare un lutto ci sono fasi, quelle chiamate della "terapia del lutto". Il dolore emotivo può essere ancora più devastante del dolore fisico e alcune persone rimangono agganciate al partner come se si trattasse di una droga.

In realtà, l'amore e la droga utilizzano gli stessi circuiti neurali, ed è per questo che gli psicologi raccomandano di non avere alcun contatto con l'altra persona (almeno per un po') per evitare la ricaduta. Quindi gli esperti dicono che nelle rotture, come con la droga, la cosa migliore è "tutto o niente". Almeno se si vuole evitare la sofferenza più a lungo ed evitare ricadute che possono portare a un maggiore senso di fallimento e grandi conflitti con l'ex partner.

Advertisement - Continue Reading Below

Il tempo diventa un grande alleato per il cuore spezzato. Quando smettiamo di vedere l'amato, i circuiti neurali che sono coinvolti in questo fenomeno sono indeboliti e i livelli di sostanze neurochimiche come la dopamina, la serotonina, la noradrenalina, tra gli altri, sono stabilizzate. Nel corso del tempo, il corpo si adatterà alle modifiche e potrà tornare alla normalità.

Detto questo, ci sono persone che hanno gravi difficoltà nel superare queste situazioni, dal momento che hanno diversi problemi (bassa autostima, le loro scarse abilità sociali...) che impediscono il recupero. In questi casi è necessario vedere uno psicologo specialista nel settore, ed è importante evitare la somministrazione di farmaci. È anche utile fare una valutazione realistica sulle relazioni, migliorare le capacità di relazione con gli altri e imparare ad amare se stessi.

Ma quali sono le tappe di elaborazione del lutto? Quali sono le loro caratteristiche? Le fasi di elaborazione sono cinque e l'ultimo passo è l'accettazione. Ogni persona vive le fasi a suo modo e il tempo per superarle dipenderà da molti fattori. Ad esempio, l'intensità della sensazione, il tempo del rapporto o precedenti esperienze di rotture.

Queste sono le cinque fasi che dovrai affrontare con molta probabilità:

1. Fase di negazione e di isolamento

Questa fase si caratterizza perché la persona nega la realtà e agisce come se tutto continuasse ugualmente. È generalmente una breve fase, che di solito si verifica come una forma di protezione, perché l'impatto della rottura è così grande che costa assimilarla. In questa fase è importante che l'individuo sia consapevole delle emozioni provate e capisca perché ci sono. Hai bisogno di vedere la situazione con maggiore obiettività e maggiore chiarezza.

2. Fase di rabbia

Questa fase è caratterizzata da una fortissima rabbia di è stato lasciato verso chi lo ha lasciato. Se nella fase precedente la persona non ha voluto accettare la realtà, ora sente un'enorme frustrazione per quello che è successo e colpevolizza l'altra persona per i mali della coppia. Poi di solito appare vendetta. A volte capita anche che, in questa situazione, la rabbia sia diretta verso se stessi o le persone intorno.

3. Fase di negoziazione

Questa fase può essere veramente pericolosa se non gestita bene, perché nel tentativo di accettare la situazione e affrontare l'altra persona ancora una volta, si può fare l'errore di cercare di fare qualsiasi cosa per riallacciare il rapporto. Un approccio può rovinare di nuovo la situazione o anche peggiorarla.

Advertisement - Continue Reading Below

4. Fase di depressione

In questa fase la persona perde la speranza di recuperare la persona che ha veramente amato. Comincia a essere obiettiva e a rendersi conto che non c'è possibilità. Quindi, si sente davvero dispiaciuta per la perdita di chi era così speciale.

5. Fase di accettazione

Dopo la tristezza della fase precedente, la persona comincia a visualizzare un nuovo futuro. Accetta che il rapporto sia finito e che ciò che non poteva essere, non sarà. Non cerca più di stare con l'altra persona e si sente in pace, pronta a incontrare un nuovo partner.

Metti in campo una strategia:

Relazioni
CONDIVIDI
Ma davvero i tuoi geni potrebbero determinare la tua predisposizione al divorzio?
Sì, la erediti insieme al colore degli occhi...
come mettere preservativo maschile e femminile
Relazioni
CONDIVIDI
Mini guida per mettere il preservativo femminile e maschile, subito!!
Ecco il metodo più facile e veloce per mettere il preservativo femminile e maschile, per non perder tempo e andare subito al sodo... sicuri...
Due ragazzi sorridenti
Relazioni
CONDIVIDI
È da un anno che mi piace il mio collega, devo dirglielo?
"La nostra compagnia non proibisce relazioni tra colleghi e mi chiedo se forse dovrei dirgli quello che provo". Risponde Frank Kobola,...
tradimento, si può scoprire dal tono della voce
Relazioni
CONDIVIDI
Il tono della voce può rivelare un tradimento, lo dice la scienza
Attenta a come parla (o a come parli)
Coppia all'aperto seduta su un tavolino
Relazioni
CONDIVIDI
Se noti questi 8 segni è chiaro che gli piaci veramente
Non ti risponde su Whatsapp, ma è molto affettuoso durante i vostri incontri? Agh, confusione! Ecco i segni che gli piaci veramente...
Relazioni
CONDIVIDI
8 posti dove fare l'amore almeno una volta nella vita
Perché fare sempre sesso a letto = noia
Relazioni
CONDIVIDI
Ho dormito con il mio migliore amico ed è stata la cosa più tenera del mondo
Sì, è successo. E ho scoperto che si può dormire con un uomo senza desiderarlo sessualmente. Ma al contempo provando un amore che solo...
tinder reaction chat
Relazioni
CONDIVIDI
Tinder ha trovato il modo per migliorare le chat e i tuoi incontri
Così finalmente potrai esprimere tutto quello che pensi
Love Actually dichiarazione d'amore
Relazioni
CONDIVIDI
10 momenti NON adatti a dire "Ti amo" per la prima volta
L'unica vera regola? Dire "ti amo" per la prima volta SOLO se lo senti davvero. E in questi 10 momenti non è affatto detto (anzi è molto...
Relazioni
CONDIVIDI
Il mio ragazzo è Facebook dipendente e per me sta diventando un problema
"Sto solo reagendo male? O è normale che mi preoccupi?". Logan Hill esperto di relazioni spiega che cosa fare