14 cose da non indossare MAI a un matrimonio

Per evitare delle figuracce colossali scopri quali sono le cose assolutamente bandite dal dress code di qualsiasi matrimonio!  

Più Popolare

Occorre fare uno sforzo notevole per trovare gli abiti da cerimonia giusti se sei invitato a un matrimonio.

Ci sono outfits che funzionano per un matrimonio country ma che sono completamente fuori tema se si tratta  di una cerimonia più tradizionale.

Ma in questo marasma formale ci sono alcune cose  (noi ne abbiamo individuate 14)  che sono assolutamente da evitare come la peste. Insomma non pensarci neanche . 

Advertisement - Continue Reading Below

1. Total bianco

Pensavi di indossare un total look bianco o peggio ancora un abito di pizzo bianco? Ti conviene fare immediatamente un reset: perché mai dovresti sovrapporti alla sposa che è già vestita di bianco? Ne basta una no?

2. Felpe? No, grazie.

Scordati di indossare una felpa, di qualsiasi tipo, (sì anche quelle super griffate)!  Sai che pessimo spettacolo farsi immortalare in stile rapper dal fotografo della cerimonia mentre indossi una felpa (anche se a fine serata)?  E se hai paura di avere freddo portati una giacca (si quelle classiche) oppure uno scialle. Ma l'amato "hoodie" lascialo a casa.

Più Popolare

3. Lingerie in bella vista? Noooo!

Pensavi seriamente di metterti l'abito a tubino con le spalline sottili che lascia intravedere con ogni probabilità il reggiseno? Allora ti conviene trovare un altro escamotage o un altro outfit. Devi andare a un matrimonio e non a brunch tra amiche. La lingerie proprio non si può' vedere. Lo stesso vale anche per i maschietti, se vi piacciono i pantaloni a vita bassa ricordatevi di mettere una cintura. Il boxer che spunta è inguardabile.

4. Trucco da clown del circo ( con alto tasso alcolico)

Se il tuo trucco è visibile anche a luci spente allora sai di avere un problema. Che senso ha travestirsi con tutti i colori del pantone?  Su dai, un po' di classe...stai andando a un matrimonio non a uno spettacolo di Drag Queen. Quindi molla la crema con i brillantini e le ciglia finte!

Advertisement - Continue Reading Below

5. La stampa animalier

A meno che il matrimonio non sia a tema jungle lascia  a casa l' abito maculato! Non vorrai mica catalizzare tutta la attenzione del pubblico presente rischiando di far imbestialire la sposa? Con questo nessuno ti  chiede di vestirti con un abito rosa da Candy Candy, ma una via di mezzo?

6. L'infradito in gomma

Ma come può venirti in mente? Li trovi hip e super fashion? Ok, può' darsi ma non da indossare a un matrimonio. Detto ciò non è indispensabile  indossare i tacchi, visto che i sandali bassi e le ballerine sono ormai sdoganate da tempo... 

Capito? sandali bassi o ballerine... (dell'infradito nemmeno l'ombra).

7. Denim

Attenzione a non imboccare la strada del denim formale, può' essere un percorso pieno di insidie…se da una parte, (e solo in casi eccezionali), un bel jeans chiaro, senza buchi e strappi puo' risultare accettabile, dall'altro occorre elegantizzarlo con abbinamenti non proprio facili, dalla scelta del top giusto, agli accessori, alla borsa... davvero vuoi metterti in  questo tunnel senza fine? 

8.La camicia maschile a maniche corte (arghh)

Questa volta il consiglio è rivolto a maschietti. Regola numero 1 non presentatevi alla cerimonia con una camicia a maniche corte. Dal momento che avete accettato l' invito dovevate anche sapere che la camicia formale a maniche lunghe è, come dire, d'obbligo! Potete eventualmente tirare su le maniche ma solo dopo che gli sposi si cono scambiati la promesse, (meglio di niente). 

E se in qualche remota parte del cervello avevate pensato alla polo come back up lasciate perdere, non state mica partendo per un weekend al mare...

9.Total black

Che idea da horror! Non stai andando a un funerale ma a un matrimonio!  Ma se proprio no puoi fare a meno di vestirti di nero ricordati di illuminarlo con accessori poco classici e magari una camicia colorata.

10. Shorts per l'uomo? Aiuto!

Scaccia dalla mente il pensiero malsano di presentarti con un paio di bermuda. Lo sanno anche i sassi che ogni cerimonia presenta un dress code che prevede uno smoking o quantomeno un completo classico. Se quel giorno il caldo dovesse essere insopportabile puoi sempre immaginare di essere una pinquino dell'Antartide (il potere della mente non ha limiti) o più facile ancora riempirti le tasche con il ghiaccio secco!

11.Facciamo il punto sui cappelli

Per quanto riguarda i maschi scordatevi qualsiasi cappellino da baseball, berretti vari  o cappelli da cowboy ( quest' ultimi  sono ammessi solo a un matrimonio country a Dallas)!

E per le donne che dire? Se il dubbio vi assale e vi state chiedendo per la 101esima volta se quel cappello che vorreste indossare è abbastanza elegante, la risposta probabilmente è no! Scrollatevi di dosso la fissa per il cappello in stile Windsor e lasciate perdere. Basta un bella acconciatura dal parrucchiere  e il gioco è fatto!

12. Sexy ma a micro dosi

Prendi un top stretto, mini gonna inguinale, una scarpa alta con plateau, miscela tutto  e ottieni un look che più sbagliato di così non si puo'. In breve l'elemento sexy va bene, ma non tanti e tutti insieme...

13. Colori neon

Impazzisci per i colori forti e tutto ciò che fa color block? Ottimo, ma non vestirti con questi colori a un matrimonio.Non vorrai mica rubare la scena alla sposa o tantomeno che lei ti riconosca al volo in tutte le foto perchè sei vestita con un abito verde evidenziatore, veroooooo?

14. Paillettes & Co.

Ti chiamano la Disco Queen perchè ti fa letteralmente impazzire tutto ciò che brilla?  Benissimo ma scordatelo per un giorno  ok? Se sei invitato a un matrimonio un elemento bling è accettabile ma la parola d'ordine è non esagerare.

Da: Cosmopolitan
Tendenze
CONDIVIDI
Spesso te ne dimentichi, non c'è mai tempo
Non serve certo che te lo dica io, ma a volte è bene ricordarlo. Spesso te ne dimentichi, non c'è mai tempo. Sembra che il tempo per...
Tendenze
CONDIVIDI
Guarda queste 10 top blogger e scegli la borsa a tracolla della primavera estate 2017 dei tuoi sogni
Ispirati allo stile delle influencer internazionali e aggiornare il tuo guardaroba con le borse a tracolle della prossima primavera
Maria Grazia Chiuri da Dior ha dato il via al trend delle t-shirt personalizzate con frasi e messaggi speciali, e New York segue a ruota anche per il prossimo autunno inverno 2017 2018.
Tendenze
CONDIVIDI
New York Fashion Week: il trend è dirlo con una t-shirt
Sì ma, cosa? Ovvio, nella moda si parla d'AMORE
Tendenze
CONDIVIDI
Miranda Kerr sa come indossare il top trasparente senza sembrare una bomba sexy
La maglietta trasparente e in pizzo nero diventa un capo cult se indossata con classe e stile
Tendenze
CONDIVIDI
Vuoi conquistarla a San Valentino? Ecco i regali giusti
Dai classici (che funzionano sempre) a quelli più inaspettati!
Tendenze
CONDIVIDI
3 cose che possono rendere davvero speciale il tuo San Valentino
A San Valentino l'amore contagia tutti: ecco 3 iniziative da non perdere per la festa degli innamorati
Tendenze
CONDIVIDI
19 look tra i migliori e peggiori avvistati sul red carpet dei Grammy Awards 2017
Beyoncé è assente giustificata: qui, invece, hai di che divertirti
Sul palco dell'Ariston sfilano i look e gli abiti di cantanti, ospiti e conduttori a cui facciamo volentieri i raggi x: guardiamoli insieme
Tendenze
CONDIVIDI
Tutti i look di Sanremo 2017 (bucce di banana incluse) che meritano di diventare trend topic
I look di Sanremo 2017 mettono d'accordo tutti, sui social, sul divano e il giorno dopo in ufficio
Paola Turci è la musa del Festival di Sanremo 2017, incoronata all'unanimità come la più bella e alla moda dell'edizione Sanremo 2017, ha incantato critica e pubblico non solo per i suoi look elegantissimi tailleur pantalone.
Tendenze
CONDIVIDI
Perchè Paola Turci è la musa del Festival di Sanremo 2017
Il segreto della sua felicità non passa solo da (sexissimi) completi tailleur
Tendenze
CONDIVIDI
Lapik's Rules: le news che ti tengono aggiornata
Spesso al nostro fashion director Paolo Lapicca (in arte Lapik) viene chiesto cosa può piacere a una non-fashion-addict. Detto fatto, ecco...