28 scarpe basse sabot per essere comoda e chic in questa Primavera Estate 2017

I sabot bassi o mules, come li chiamano all'estero, sono scarpe basse comodissime a forma di pantofolina aperta sul retro. E oggi sono ancora più chic perchè impreziosite da ricami e gioielli o perchè mantengono una linea super minimal.

Sei pronta a dire bye bye ai tacchi per un po'?

Metti da parte ballerine e sandali alla greca e concentrati sul modello di scarpe basse più hot per la Primavera Estate 2017, il sabot basso o mule, come lo chiamano all'estero. Parliamo di ciabattine basse aperte dietro con cui potrai confezionare outfit day&night davvero chic e super comodi.

Lanciate da Alberta Ferretti nei primi anni 2000, insieme a brand di assoluto minimalismo come Jil Sander o Strenesse, oggi sono riproposte in tantissime varianti, tutte da provare.

Maschili e asciutte, in raso con i cristalli oppure dalla punta allungata come le babouche marocchine: a te la scelta.

Noi ti diciamo anche come abbinarle al meglio.

Advertisement - Continue Reading Below

SABOT BASSO E ABITI FLOREALI

Per indossare le mules o sabot bassi devi continuare a ragionare come fai con le ballerine, perchè il peso specifico è lo stesso. Quindi sì a abiti sopra al ginocchio e gonne plissé sotto al ginocchio.

Advertisement - Continue Reading Below

CON I JEANS SENZA ORLO

Le scarpe basse a sabot funzionano come un paio di stringate maschili con pantaloni sartoriali o gonne tubolari.

Advertisement - Continue Reading Below

Senso

Su Sarenza.

Advertisement - Continue Reading Below

BALLIN

Advertisement - Continue Reading Below

michael michael kors

Advertisement - Continue Reading Below

givenchy

Advertisement - Continue Reading Below

mules in rosa

Usa i colori chiari e cipriati come il rosa chiaro e il beige champagne per creare abbinamenti con i sabot bassi davvero chic: procedi con il nero, il grigio antracite per denim e pantaloni alla caviglia.

Advertisement - Continue Reading Below

PRADA

Advertisement - Continue Reading Below

STUART WEITZMAN

Advertisement - Continue Reading Below

PEDRO GARCIA