3 buoni motivi per andare a vedere The Floating Piers di Christo

Fino al 3 luglio puoi attraversare il Lago d'Iseo camminando sulle acque. Come? Visitando The Floating Piers​, l'opera di land art di Christo

Più Popolare

Questo weekend ha inaugurato sul Lago d'Iseo The Floating Piers, l'opera dell'artista di land art Christo: una passerella galleggiante lunga circa 3 chilometri, che collega Sulzano con Monte Isola e l'isoletta di San Paolo. Si tratta di un gigantesco materasso, fatto con un puzzle di cubi di polietilene, coperto da un tappeto antiscivolo dorato. In pochi giorni ha attratto migliaia di persone. Hai solo un paio di settimane per visitarla e ti diciamo perché ne vale assolutamente la pena!

Advertisement - Continue Reading Below

1. È come camminare sulle acque. Sei in mezzo al lago, immersa nella natura, e raggiungi l'isola a piedi. Christo consiglia di percorrerla a piedi scalzi per godere appieno di questa incredibile avventura.

2. Puoi andarci con Fido. Sulla passerella galleggiante possono accedere i disabili in carrozzina, le mamme con i passeggini e anche anche i cani (al guinzaglio). Perciò se progetti una visita porta con te anche il tuo amico a 4 zampe!

Più Popolare

3. È gratis. Puoi visitare gratuitamente l'installazione fino al 3 luglio. È un'occasione più unica che rara per vedere da vicino (anzi, da dentro!) un'opera d'arte di Christo: erano ben 40 anni che l'artista non "esponeva" in Italia. 

Come si arriva a "The Floating Piers"

Puoi arrivare a Sulzano in treno (linea Trenord che collega Brescia a Iseo), con un bus navetta oppure in battello da una delle località che si affacciano sul Lago d'Iseo. 

La mostra a Brescia

Fino al 18 settembre puoi visitare la mostra Christo and Jeanne-Claude. Water Projects (10 € + 1 € prevendita online) al museo Santa Giulia di Brescia, per scoprire i 7 progetti acquatici che i due artisti, dagli anni Sessanta a oggi, hanno realizzato in giro per il mondo.

Lo sapevi che... 

Christo e Jeanne-Claude sono nati lo stesso giorno. The Floating Piers è una delle poche opere che Christo ha realizzato senza sua moglie, compagna d'arte e di vita, Jeanne-Claude. I due artisti sono nati entrambi il 13 giugno 1935. Riesci a pensare a qualcosa di più romantico? «Siamo entrambi nati sotto il segno dei Gemelli, quindi possiamo affermare che il nostro è stato un ménage a quattro» ha dichiarato Christo in un'intervista. Geniale! 

transiberiana d'talia info
Viaggi
CONDIVIDI
Hai mai pensato di fare un viaggio su un treno vintage?
Si chiama Transiberiana d'Italia ed è uno dei treni più suggestivi su cui puoi viaggiare!
australia viaggiare lavorare working holiday visa visto
Viaggi
CONDIVIDI
Viaggio+lavoro in Australia? Come (e perché) partire per la terra del surf e del sole
Qui ci sono un po' di consigli utili per prendere subito il volo e riuscire a sbarcare il lunario in Australia
due ragazzi in aeroporto
Viaggi
CONDIVIDI
Come chiedere il rimborso se il tuo volo Ryanair è stato cancellato
Puoi richiedere fino a 400 euro
hotel giraffe africa
Viaggi
CONDIVIDI
AWWW! Esiste un hotel dove puoi fare colazione con le giraffe. Una meraviglia...
Ok, noi vorremmo già essere lì
capodanno amsterdam info
Viaggi
CONDIVIDI
Stai già pensando al Capodanno? Amsterdam per l'ultimo dell'anno è pazzesca!
3, 2, 1...
weekend a parigi con le amiche
Viaggi
CONDIVIDI
Chi ha detto che Parigi è solo per le coppie? Ecco 10 cose da fare se ci vai con le amiche!
Vino francese, chiacchiere e una città magica come cornice...
giamaica posti da vedere
Viaggi
CONDIVIDI
Alla scoperta della Jamaica! Musica reggae e sole, please
Aka, tutto ciò che non puoi perderti dell'isola di Bob Marley
Viaggi
CONDIVIDI
Tutto quello che non puoi perderti di Philadelphia, la città degli ideali americani
Il movimento culturale nazionale ha il suo cuore qui, a Philadelphia. Ecco 13 luoghi che ti raccontano questa città
madeira cosa vedere
Viaggi
CONDIVIDI
Welcome to Madeira! L'arcipelago portoghese perfetto per il weekend
Sole, mare e clima mite... Tutto l'anno!
Lago di Ginevra
Viaggi
CONDIVIDI
Sì, fai il bagno nuda al lago! A settembre
Perché è un'esperienza hot