10 cose che devi assolutamente sapere se lui è tifoso della Lazio

Lui è un tifoso sfegatato della Lazio? Ecco 10 cose che devi assolutamente sapere per andare d'amore e d'accordo (specialmente se tu tifi Roma), le date da ricordare come se fossero il vostro anniversario e i nomi dei giocatori che non puoi non conoscere

Più Popolare

1. Regola aurea per la buona riuscita di un rapporto con un tifoso laziale: mettiti l'anima in pace ed accetta il fatto che tu lo dovrai sempre e per sempre condividere con la sua squadra. Essere laziali è una fede a cui lui non rinuncerà mai. Quindi rispetta il suo malumore in caso di sconfitta, asseconda la sua gioia per una vittoria, comprendi il suo stress pre-derby o big-match.

2. Se tu per caso tifi Roma, astieniti dal parlarne. Anzi evita proprio di parlare di tutto ciò che riguarda il calcio italiano: finirete sempre per discutere. Ma se per grazia divina lui riuscirà ad accettare il tuo essere romanista, sappi che è un miracolo. Tienitelo stretto, è l'uomo della tua vita.

Advertisement - Continue Reading Below

3. Preparati psicologicamente all'oggettistica biancoceleste. portachiavi, magliette discutibili, boxer, infradito e cappellini... Ne sarai sommersa.

4. Sappi che stai con un tipo tosto. La storia della SS Lazio è da sempre fatta di molti alti e bassi. Il laziale è abituato a soffrire, a cadere e rialzarsi, a non mollare mai la sua squadra. È cresciuto con la consapevolezza che a Roma, purtroppo, "gli altri" sono di più, e per emergere dalla "massa giallorossa" ha dovuto tirare fuori grande personalità. Questo, buon per te, varrà anche nella vostra storia d'amore: se tu sei quella giusta lui lotterà come un leone per non perderti, pronto a rialzarsi da ogni "caduta di coppia". Anche se, sappi che ti terrà continuamente testa.

Più Popolare

5. Ricordati le date importanti. La Lazio è la PRIMA squadra della capitale perché è nata nel 1900, a Piazza della Libertà, sulla sponda del Tevere a due passi da San Pietro. Dunque i laziali sono stati i primi a portare il calcio a Roma. Gli altri, i giallorossi, sono arrivati molto, molto dopo: la ROMA è nata nel 1927. Dimenticarlo sarebbe come dimenticare la sua data di nascita!

6. Idem come sopra. Sempre a proposito di date, ricorda che il 26 maggio è festa nazionale per il laziale, perchè quello è il giorno in cui la Roma è sparita dalla città: dopo la vittoria, 1-0, della Lazio, al derby finale di Coppa Italia del 2013. Imprimi nella mente questa ricorrenza. E anche il nome del marcatore, Lulic, con il minuto del suo gol: il 71'. E' fondamentale!

7. L'orario delle partite è sacro. Regola ferrea è che dalle 15 alle 17 di domenica (e comunque "quando gioca la Lazio" visto che in realtà ormai si gioca tutti i giorni) il laziale sta parcheggiato davanti alla tv, o in piedi allo Stadio, a gridare,cantare, e non esiste per nessuno. Non scrivergli, non cercarlo, non chiamarlo. Tanto in quel momento non saprà nemmeno dove ha lasciato il cellulare e si dimenticherà persino di averne uno. E non imporgli di tenere il cellulare vicino, sarebbe anche peggio (per maggiori informazioni cercare su Google "casi di distruzione di cellulare in seguito a scomposte esultanze post-gol")

8. In caso di derby le regole di cui sopra valgono doppio. Perché quella non è "una" partita, ma "la" partita. Un evento storico, una lotta tra titani per la sopravvivevenza, per la vittoria tra il "bene" e il "male".

9. Se senti nominare Miro ricorda che non è un suo amico, bensì Miroslav Klose, attaccante, capocannoniere della storia della Germania e dei Mondiali, orgoglio dei laziali. Così come Felipao non è il personaggio del suo videogioco preferito, ma Felipe Anderson, stella dell'11 biancoceleste. Lo stesso vale per Antonio "Romoletto"(che sta per Candreva) e Senad (Lulic, guarda
punto 4). Discorso diverso per Biglia, il regista della Lazio che si chiama proprio così ed è molto stimato.

10. Ricorda anche il nome di Giorgio Chinaglia, anche detto Long John, attaccante rimasto nel cuore dei laziali, con il quale hanno vinto lo scudetto del 1973-1974. Lui lo nominerà spesso. Insieme ad altri campioni che hanno fatto la storia della Lazio come Beppe Signori, ex bomber e capitano della squadra, Juan Sebastián Verón e Diego Pablo Simeone.

COSA NE PENSI?

Musica
CONDIVIDI
Pen-Pineapple-Apple-Pen di Piko Taro è il nuovo Gangnam Style
​Dammi tre parole - ananas, mela e penna - e la hit è servita! Altro che sole cuore amore. ​​
Lifestyle
CONDIVIDI
Halloween, il significato della Festa di Ognissanti
Tutto quello che c'è da sapere sulla festa di Halloween ​​
Lifestyle
CONDIVIDI
Eleonora Abbagnato: "Sogna i tuoi obiettivi ma usa la disciplina per raggiungerli"
​Il sogno di Eleonora Abbagnato oggi? Insegnare ai giovani talenti a diventare dei grandi professionisti della danza. E il suo motto è:...
Viaggi
CONDIVIDI
Nel 2024 potrai andare in vacanza su Marte
Non serve essere astronauti, basta avere centomila dollari​
mtv ema 2016 nomination marco mengoni
Musica
CONDIVIDI
MTV EMA 2016: tutte le nomination
Indovina chi c'è in testa alla classifica con le nomination? 🙌​
Lifestyle
CONDIVIDI
Le 8 migliori frasi di Hillary Clinton al primo dibattito presidenziale
​Le migliori battute di Clinton, le rimonte e i commenti del primo dibattito​
harry potter rivelazioni silente
Libri
CONDIVIDI
9 rivelazioni sui personaggi di Harry Potter dopo la fine di Harry Potter
Hai sempre pronunciato male il nome Voldemort
Jovanotti lorenzo cherubini citazioni canzoni d'amore
Musica
CONDIVIDI
Jovanotti compie 50 anni! Le citazioni più belle dalle sue canzoni d'amore
La vertigine non è paura di cadere, ma voglia di volare​ ♪​♫​. Auguri Jovanotti!
Lifestyle
CONDIVIDI
Il fascino intramontabile di Maria Antonietta
​Sono passati più di due secoli dal suo regno, ma la regina di Francia non perde fascino ​
Motori
CONDIVIDI
Cosmo test drive: scopri Niro, la nuova auto ibrida di Kia
Se siete portate a pensare che l'ibrido non potrà mai essere seducente allora dovrete rivedere il vostro giudizio. Abbiamo provato la nuova...