Gli americani ne vanno matti e anche qui da noi sta acquistando un numero sempre maggiore di appassionati. Parlo del fall foliage, un tipo di turismo del tutto particolare che va alla ricerca dello strepitoso spettacolo che la natura offre ogni anno in autunno: verdi distese che si trasformano in scenografici e affascinanti paesaggi dipinti di giallo, arancio, rosso e porpora.

Se anche tu non vedi l’ora di immergerti in questo momento unico dell’anno e nei suoi colori, armati di macchina fotografica e preparati a lasciarti stupire. Senza scomodare i famosi boschi del Canada o del Vermount, le nostre montagne sono ricche di alberi a foglia caduca come aceri, betulle, ippocastani, larici, olmi e querce.

Advertisement - Continue Reading Below

Ecco qualche località, da nord a sud della penisola, perfetta per il fall foliage. Pronta a partire?

1. I giardini di Castel Trauttmansdorff a Merano, vicino a Bolzano. I famosi giardini della Principessa Sissi, un parco botanico ricco di piante provenienti da tutto il mondo, comprese bellissime querce rosse ed aceri del Canada, sono la location ideale per ammirare il fall foliage.

2. Molto attento alla promozione e allo sviluppo di percorsi e iniziative legate al fall foliage il Trentino, in particolare la provincia di Trento che propone esperienze ad hoc, con tanto di guida e fotografo, alla scoperta delle valli di Sella, Monte Baldo, Parco Nazionale dello Stelvio e Adamello-Brenta.

More From CosmoGreen
20 articles
Fai l'olio anticellulite per massaggi a casa tua,...
I giardini da visitare in estate
Rimedi naturali anti-zanzara
Frutta e verdura? Fai la spesa online!
Vacanze in bici? Sì, grazie!

3. In Valtellina, in particolare in provincia di Sondrio, tappa obbligata la Val Masino: qui l’abbondanza di boschi di castagno, frassini, betulle e tigli rendono particolarmente spettacolare il fenomeno della caduta delle foglie.

4. Sull’Appennino Tosco-Emiliano è famoso per il fall foliage un meraviglioso tratto di strada statale che va da San Marcello Pistoiese all’Abetone, due comuni della provincia di Pistoia. Qui la SS12 s’immerge nell’Appennino attraversando boschi di faggio, quercia, rimboschimenti di conifere e castagneti.

5. A sud da non perdere il foliage nelParco Nazionale della Sila con i suoi faggi multicolore e il clima mite.