Gli emoji sono arrivati al MoMa, per la collezione permamente

Gli emoji, dopo essere diventati la parola dell'anno nel 2015, hanno conquistato anche un museo d'arte. E non uno qualsiasi, il MoMa di New York

Più Popolare

Dopo che "emoji" è stata eletta dall'Oxford Dictionaries la parola dell'anno per il 2015, ora le faccine e i disegnini di giallo vestiti e di cui non possiamo più fare a meno, vanno all'arrembaggio di un museo d'arte. E, quando gli emoji si animano, fanno le cose sul serio e prendono casa al MoMa, il museo di Modern Art di New York. Non un luogo qualsiasi.

La collezione permanente, infatti, come è stato comunicato nei giorni scorsi, ospiterà la serie originale di 176 emoji creata nel 1999 dalla compagnia telefonica giapponese, la NTT DoCoMo, che aveva progettato ed elaborato delle faccine che fossero compatibili con cercapersone e cellulari.

Advertisement - Continue Reading Below

A disegnarli è stato l'artista, ormai è questa la definizione che merita, Shigetaka Kurita, che per loro aveva utilizzato una griglia di 12 pixel per lato, come è spiegato nella didascalia dell'immagine che il MoMa ha pubblicato sulla sua bacheca Instagram. Non sono teneri, così, nel loro formato primordiale?

Te li ricordavi o ne avevi perso la memoria? Anche questi dovrebbero entrare a pieno titolo nella lista di reperti archeologici che confondono i Millennial di oggi.

Più Popolare

Paola Antonelli, italiana e Senior Curator del MoMa (l'abbiamo intervista anche noi di Cosmopolitan), ha dichiarato a Wired USA

«Abbiamo cominciato con questi, ma non abbiamo intenzione di smettere. Questo non è un momento di passaggio nella storia del MoMa, ma l'inizio di un percorso. Con questa collezione di design digitale ci stiamo avvicinando alla quotidianità delle persone. Quando parliamo di emoji si capisce subito, visceralmente, cosa rappresentano nella nostra vita. Non possiamo fare a meno di loro».

A dicembre 2016 apre l'installazione dedicata agli emoji e Paola Antonelli promette che «sarà l'occasione per vederli sotto una nuova luce».

Leggi anche:

emoji significati in base al telefono
GIF
Related Article
uomini più ricchi del mondo
Lifestyle
CONDIVIDI
Sai chi sono gli uomini più ricchi del mondo di tutti i tempi?
È difficile che tu li possa indovinare tutti
frasi festa della donna
Lifestyle
CONDIVIDI
10 frasi per la Festa della Donna da dedicare alle amiche
Leggi e condividi le frasi belle e gli auguri per la Festa della donna da dedicare alle tue amiche
Viaggi
CONDIVIDI
Case sull'albero e tepee indiani: le 8 idee per il glamping più pazze del mondo
Non solo campeggi! In questi glamping e hotel diffusi passerai notti indimenticabili, sospesa tra la terra e il cielo
film tratti da storie vere
Cinema
CONDIVIDI
10 migliori film tratti da storie vere che devi vedere assolutamente
Hai recuperato i pop-corn per una serata sul tuo divano? Fallo subito!
Lifestyle
CONDIVIDI
Incredibile! Instagram può migliorare la tua autostima e noi ti diciamo come
Con Instagram e Snapchat puoi raccontarti in maniera efficace e farti centinaia di followers. Ecco come
Motori
CONDIVIDI
Stefano Accorsi protagonista della nuova web serie by Peugeot: scopri #sensationdriver!
Un inizio, sei finali diversi, ognuno legato a un'emozione. Nasce così #sensationdriver, la nuova imperdibile web serie by Peugeot che vede...
oggi è il compleanno di ed sheeran e oggi pubblica il su nuovo singolo. Guard ail video!
Musica
CONDIVIDI
Ed Sheeran oggi compie 26 anni e ha un regalo speciale per te!
Oggi è il compleanno di Ed Sheeran e per festeggiare ha pubblicato il suo nuovo singolo How Would You Feel (Paean). Guarda il video!
Cute boys with cats profilo instagram
Lifestyle
CONDIVIDI
Cute boys with Cats, il profilo Instagram per appassionate di gatti e bonazzi
Svoltati la giornata. Su Instagram c'è il profilo trappola che mette insieme gatti e figoni. L'effetto è deflagrante, preparati!
Colpi di fortuna film
Lifestyle
CONDIVIDI
Lo sai perché venerdì 17 viene considerato un giorno sfortunato?
Hai l'appuntamento più importante della tua vita ma lo sposti perché cade di venerdì 17... Scopri se ne vale davvero la pena!
Dopo averlo visto nell'ultimo video di Katy Perry, Chained to the Rhythm, il mini food è una tendenza nata in oriente in totale esplosione:  cibo vero in miniatura, preparato con le cucine delle bambole, in porzioni da Lilliput fedeli al risultato originale in scala 1:1.
Cucina e ricette
CONDIVIDI
Esiste un cibo che non ti fa ingrassare? Certamente, si chiama Mini Food
Katy Perry e il suo criceto sono già dei fan. Tira fuori subito la tua Barbie Chef e mettiti ai (micro) fornelli