Manzo di Kobe: dove mangiare in Italia la bistecca più cara al mondo

Il manzo di Kobe è la carne dei bovini di razza Wagyu allevata esclusivamente in Giappone e da cui si ottiene una carne pregiatissima, ecco dove mangiarla in Italia

Più Popolare

Trecento euro al chilo, se va bene. È quello che costa il manzo di Kobe, una prelibatezza per palati fini e portafogli molto profondi. Insomma, si tratta della carne più costosa del mondo, che in alcuni casi può arrivare a costare mille euro al chilo.

Si tratta di una carne pregiata che si ricava dal bovino Wagyu (dal giapponese "wa", Giappone, e "gyu", bue), una mucca dal manto nero di razza Tajima che viene allevato con metodi piuttosto insoliti, che poi sono quelli che contribuiscono a farne una delizia per i ricchi gourmet.

Advertisement - Continue Reading Below

In effetti questo animale viene trattata in modo molto particolare: viene massaggiata con dei guanti speciali e alimentata durante l'inverno con fieno, crusca e derivati della soia, e d'estate con birra o sake per farla digerire meglio.

Tutto questo rende la carne marmorizzata, con una gran quantità di tessuto grasso distribuito nelle masse muscolari, caratteristica che la rende molto saporita. Il manzo di Kobe è snello e non deve pesare più di 470 chili.

Più Popolare

Manzo di Kobe, l'allevamento - Il prezzo dipende dalla "marmorizzazione": più è evidente, più il prezzo sale, con una scala che va da un minimo di 1 a un massimo di 12 striscioline bianche.

In Giappone per solito il manzo di Kobe viene cotto alla piastra o servito a fettine sottilissime. In Italia non è facile trovarlo, anche se comincia a vedersi in qualche ristorante giapponese soprattutto al Nord.

Manzo di Kobe, come si cucina - Come si cucina questa costosissima carne? La cottura alla griglia, o alla piastra di ghisa se non avete alternative, rimane il modo più indicato. Divieto assoluto di bucarla col forchettone, pena la fuoriuscita dei gustosissimi succhi. Tenera, saporita, senza pari: merito del grasso che pare distribuito da un chimico pignolo e che invece è frutto di una lavorazione puntuale e di un sacro rispetto per questi manzi dalla pelle nera. Per di più il contenuto di colesterolo è più basso rispetto alle carni rosse che troviamo abitualmente dal nostro macellaio. Dunque fa bene alla salute (ma non al portafoglio).

Manzo di Kobe, dove trovarlo a Milano - A Milano, per esempio, lo puoi trovare al Yazawa, ristorante giapponese nei pressi di Brera. Qui il metodo utilizzato per la cottura è il tradizionale Yakiniku, ovvero la griglia tipica usata in Giappone per preparare carne e verdure. I menù sono tre e in base al taglio di carne utilizzato vanno dai 120 ai 200 euro. Oro (e non grasso) che cola. Ma sedersi a tavola è come fare un viaggio, e sono soldi ben spesi.

Se rimaniamo in zona, troviamo il Botinero, ristorante italiano con una vasta proposta di carni internazionali: dall'Angus argentino all'Wagyu giapponese. Il locale lo propone scottato in padella di pietra, secondo cotture diverse accontentando i gusti del cliente. Quando viene portato al tavolo è presentato al cliente anche il certificato di origine della carne. Viene spesso accompagnato con spinaci saltati o altre verdure.

Una passeggiata da piazza Gae Aulenti verso Corso Como ti porterà a La Griglia di Varrone. "Griglia, quercia e fuoco", questi gli elementi base della cucina del ristorante, insieme alla materia prima di alta qualità. Tra le carni spicca appunto il manzo di Kobe. Rigorosamente alla piastra, non alla griglia: la carne è tagliata molto sottile e quindi la cottura sulla piastra è l'optimum. Viene servita al naturale, niente salse o condimenti perché il grasso e la marezzatura non richiedono orpelli. Alla cassa ve la cavate con circa 70 euro se vi siete limitati a mangiarne cento grammi.

Kobe anche al Nu-Cube, non troppo lontano da Corso Buenos Aires. Ottimo filetto di manzo Kobe cotto alla piastra, accompagnato, per chi vuole, da una salsa preparata dallo chef.

Manzo di Kobe, dove trovarlo a Roma - Se poi ti trovassi a Roma, il manzo Kobe lo puoi gustare qui: a La Pampa, in via Via Collatina Vecchia; alla Trattoria del Pacioccone di via San Girolamo Emiliani; o in uno dei diversi ristoranti giapponesi della capitale: per esempio il Yakiniku di via del Pigneto o il Sakura di Piazzale Di Porta Pia.

Cucina e ricette
CONDIVIDI
Aprire un cocco senza bisogno del tuo lui? Da oggi si può
C'è una cosa che non sei mai riuscita a fare da sola, vero? Aprire un cocco: ecco con questo gadget da cucina cambia tutto
pizza unicorno
Cucina e ricette
CONDIVIDI
A New York arriva la pizza unicorno ed è un trionfo di colori!
Slurp😋😋😋
ricette col cetriolo
Cucina e ricette
CONDIVIDI
Buon Cucumber Day! 14 idee sfiziose e super rinfrescanti con il cetriolo
Il 14 giugno è la Giornata Mondiale del Cetriolo. Fai il pieno di benessere, idratazione e gusto con queste 10 idee sfiziosissime (anche...
avocado intagliato arte instagram
Cucina e ricette
CONDIVIDI
Avocado Art, la nuova tecnica per (in)tagliare l'avocado che devi imparare
Non riuscirai a staccare gli occhi
la ricetta del gelato fatto in casa
Cucina e ricette
CONDIVIDI
12 gelati sfacciatamente golosi (e le ricette per farli a casa tua)
Hai tutta l'estate per provare questi gelati pazzeschi!
Cucina e ricette
CONDIVIDI
Questi ghiaccioli con lo spumante e le fragole sono la tua ricetta dell'estate
La tua voglia di ghiaccioli aumenterà all'istante
Cucina e ricette
CONDIVIDI
Le ciambelle che brillano nella notte sono perfette per lo spuntino di mezzanotte
Brilla tutto appena si abbassano le luci ✨
Cucina e ricette
CONDIVIDI
Questo zucchero filato al neon che si illumina di notte è una magia (Disney)
Campanellino di Peter Pan approverebbe
cookie gelato
Cucina e ricette
CONDIVIDI
Questi "hamburger di gelato" puoi farli a casa tua con un semplice ingrediente
Yummi!
vino bicchieri grandi
Cucina e ricette
CONDIVIDI
C'è una ragione molto semplice per cui bevi troppo vino (e non sei tu)
Adesso saprai a chi dare la colpa!