Autostima: ecco 5 trucchi smart per aumentarla

Hai la tendenza a sabotare la tua autostima con pensieri negativi? Ecco 5 tip facili per tornare a volerti bene

Più Popolare

Stai per ingollare una bevanda puzzolente a base di cavolo attraverso una cannuccia di spinaci? Per favore... fermati! Subito. È vero: non puoi evitare articoli che parlino di diete o di come puoi migliorare il tuo aspetto, il che vuol dire che è difficile non farsi contagiare dalla follia del "puoi/devi migliorarti sempre e comunque".

Ad ogni modo, rilassati, versa quel liquido verde e appiccicoso nella pianta più vicina e ascoltami: NON C'È NIENTE DI SBAGLIATO NEL TUO ASPETTO. Sì, DICO ANCHE A TE CHE NASCONDI IL VISO SOTTO IL COLLO ALTO DEL MAGLIONE. IL TUO ASPETTO VA BENISSIMO. Quello che è sbagliato è il modo in cui tu ti percepisci. Capisci la differenza?

Se non fai altro che pensare in chiave negativa al tuo aspetto, non ne sarai mai soddisfatta. È molto semplice. Anche la persona con la più alta autostima del pianeta inizierebbe a sentirsi insicura se continuasse a dare ascolto a quella vocina nella testa che sussurra: «Quel ragazzo sta guardando la tua cicatrice. Quella ragazza sta pensando che non dovresti mangiare altra cioccolata».

Non c'è niente di male a voler apparire carina. Ma quando le preoccupazioni e le ansie riguardo al tuo corpo iniziano a influenzare le decisioni che prendi e la tua vita quotidiana, quello è il momento di agire. Anche se non esistono soluzioni magiche (ci vuole tempo per sradicare le credenze nella tua testa), la buona notizia è che ci sono molte cose che puoi fare per iniziare a invertire i tuoi modi negativi di pensare e agire, al fine di iniziare a sentirti diversa e - sì! - bella.

Advertisement - Continue Reading Below

1. Smettila di pesarti ogni giorno

Ti mette subito in un'ottica da esame ("promossa" o "bocciata") e questo influenza il mood dell'intera giornata. Il peso può cambiare dai 2 ai quasi 3 chili nell'arco delle 24 ore e non rivela niente sulla tua salute. Noi saremmo per eliminare del tutto le bilance, ma se devi proprio pesarti, allora fallo solo una volta la settimana, indossando gli stessi indumenti (oppure nuda). Nascondi la bilancia in modo da non salirci sopra in automatico. Riponila in un armadio, così dovrai compiere un gesto consapevole per tirarla fuori.

2. Presta attenzione ai complimenti

Le persone insicure riguardo al loro aspetto non danno peso ai complimenti o li ignorano: dato che non coincidono con l'idea che hai di te stessa, devono essere sciocchezze, giusto? SBAGLIATO. Per una settimana scriviti ogni complimento che ricevi, tipo: "Buon lavoro", "Il tuo consiglio mi è stato davvero utile", "Mi hai fatto morire dal ridere", "Mi piacciono i tuoi pantaloni", "Come sei carina". Scrivendoli sarai obbligata a prestarvi attenzione. Alla fine della settimana rileggiteli tutti. Accettare le cose positive (le hai scritte, quindi devono essere vere), ti farà guardare a te stessa in maniera più positiva.

3. Trova le cose positive

Devi imparare a concentrarti mentalmente sui tuoi successi e sugli aspetti positivi di una situazione, in modo che la prossima volta che commetti un errore o che qualcosa va male, non te la prenderai con te stessa.

Quindi, al posto di: «Non posso credere di aver mangiato tutta quella torta → Faccio schifo → Ora mi sono rovinata la giornata → Allora tanto vale che ne mangi un'altra fetta»... potrai pensare: «Non posso credere di aver mangiato tutta quella torta → Comunque era assolutamente deliziosa».

La prossima volta che ti imbatti in una situazione difficile oppure che qualcosa va storto, respira profondamente, trova qualcosa di positivo nella situazione - qualsiasi cosa - e poi fai un piano d'azione per affrontarla. Per esempio: Ho urlato al mio capo. Ma almeno non l'ho aggredito fisicamente. E comunque, avevo ragione io. Domani mi scuserò e spiegherò perché ho perso il controllo. Oppure: Non ho avuto il lavoro. Ma sono fiera di averci provato. E almeno saprò come affrontare il prossimo colloquio.

Poi: per una settimana, prima di andare a dormire, scrivi tre cose che hai fatto bene in quel giorno. Qualsiasi cosa: far ridere qualcuno, consegnare un lavoro in tempo, guardarti allo specchio solo due volte in tutto il giorno. Alla fine della settimana, rileggi i tuoi appunti. Vedi? Non sei un fallimento: ci sono aspetti positivi e negativi in ogni cosa. Cercare il buono nelle situazioni e in come le gestisci farà aumentare la tua autostima.

Più Popolare

4. Riduci il tempo che passi sui social e sugli account delle celeb

Rispondi onestamente: passi ore ad analizzare i corpi delle celeb o foto di te stessa online? E se è così, come ti senti rispetto a te stessa: meglio o peggio? Quando ci sentiamo insicuri ci mettiamo a cercare i difetti, le cose che possono confermare l'immagine che abbiamo di noi stessi. Ci fissiamo con immagini di corpi che secondo noi sono meglio del nostro oppure con foto di noi che confermano le nostre peggiori paure («Guarda che gambe grasse!») o che ci fanno rimpiangere il passato («Quanto mi piacerebbe essere ancora così!»). Questo è terribilmente dannoso e ingiusto. Cancella dal tuo pc e dal telefono i siti delle celeb, in modo che non possano essere facilmente accessibili ed esci da qualunque forum in cui si parla di forma, corpo, bellezza, in modo che tu debba scegliere consapevolmente di entrarci. Concediti una pausa per due giorni e poi domandati: «Non guardarli mi fa sentire meglio o peggio rispetto a me stessa?». Scommettiamo che ti sentirai infinitamente meglio.

5. Ripeti insieme a me: NON sei un puzzle di parti diverse, sei una persona intera.

Quando ti guardi allo specchio, non focalizzarti solo su una caratteristica (e bandisci gli specchi che ingrandiscono): guarda il tuo viso e il tuo corpo nella loro interezza. Devi smettere di pensare a te stessa come a un puzzle di parti di un corpo («La mia pancia è orribile!»). Ponendoti davanti all'insieme ti sarà più facile limitarti a guardare, al posto di analizzare la tua immagine, dato che non starai sezionando i singoli dettagli. Quindi, non: «Com'è il mio naso oggi?», ma: «Come sto oggi?». Cerca di essere molto disciplinata su questo, fermati ogni volta che ti accorgi di essere focalizzata su un cosiddetto "difetto" e scoprirai che questa nuova attitudine a considerarti una persona intera contagerà altri aspetti della tua vita. Inizierai gradualmente a credere che non è il tuo aspetto a definire chi sei. Ricorda: puoi somigliare a una dea greca ma essere comunque una stronza. Sei molto di più di ciò che appari.

GIF

I consigli contenuti in questo articolo sono ispirati al libro This Book Will Make You Feel Beautiful di Jessamy Hibberd and Jo Usmar (su Amazon.com).

'How I realised my mental health issues shouldn't stop me being successful'

What it's like to lose your family over the person you're in a relationship with

9 signs you're being too hard on yourself

'I hated my body, and this is how I learned to love it'

'How I finally left an abusive relationship after 9 years...'

5 ways to feel instantly better about yourself

'We won't let our chronic illnesses define who we are'

'Why I chose happiness over my perfect body'

Da: Cosmopolitan
segni che hai bisogno di nuove amiche
Lifecoach
CONDIVIDI
10 segni che è il momento di cambiare amiche (e di trovare quelle vere)
Perché alcune amiche sono per sempre, altre...
Lifecoach
CONDIVIDI
E ora come vinciamo la paura di andare a un concerto?
Dopo gli attentati degli ultimi anni, capita di essere colti dalla paura improvvisa che possa succedere qualcosa mentre sei in giro. Ecco...
CosmoJob
CONDIVIDI
Perché dovresti dire «Ciao!» ai tuoi colleghi ogni mattina
Togliti gli auricolari e sorridi al tuo vicino di scrivania: ti conviene!
Ragazza che invia mail di lavoro dal mare
CosmoJob
CONDIVIDI
È il momento giusto per chiedere lo smart working
Sei pronta a dire addio alla tua scrivania? Con il lavoro agile ti siedi dove vuoi (pure in spiaggia...)
Inception
Lifecoach
CONDIVIDI
Sai interpretare il significato dei tuoi sogni?
Se impari, potrai decodificare i messaggi che ti invia il tuo inconscio!
Rapunzel sola con se stessa
Lifecoach
CONDIVIDI
Perché stare da sola (per un po') è un vantaggio per la tua vita
Vivere un periodo da sola ti aiuta a crescere e a comprendere meglio te stessa e gli altri
Una scena del film Cyberbully
Lifecoach
CONDIVIDI
Cosa dice la legge sul cyberbullismo e perché funziona solo se sei minorenne
Difenderti dai bulli della rete è più facile
Cecilia Alemani curatrice del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia 2017
CosmoJob
CONDIVIDI
Vuoi lavorare nell'arte? 5 dritte di Cecilia Alemani, curatrice del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia
Se segui i suoi consigli, la tua carriera potrà trasformarsi in un capolavoro!
Ragazza che fa meditazione e si rilassa al lavoro
CosmoJob
CONDIVIDI
Arriva in Italia il massaggio in ufficio, il benefit aziendale che rende tutti felici
Se ti rilassi, produci di più: dillo al tuo capo!
New Girl
Lifecoach
CONDIVIDI
11 segni che fanno di te una ragazza estroversa
Ti abbiamo messo in fila 11 segni caratteristici: se li hai tutti tutti preparati a tenere dei corsi di Simpatia all'università...