Sai davvero come studiare? C'è un segreto (scientifico) per avere voti pazzeschi!

Una ricerca spiega il potenziale della metacognizione per studiare più efficacemente

Più Popolare

Quando si avvicina la sessione degli esami, soprattutto quella estiva (o quella di settembre, ahhhh!) iniziano momenti di panico inenarrabile.

Dopo aver affrontato con tutta la nostra forza di volontà la tentazione di passare la giornata in piscina invece di stare a casa con 30 (milioni) di gradi, iniziamo a studiare, apriamo i libri e cominciamo. E questa è più o meno la routine delle giornate pre-esame: studio ossessivo-compulsivo, stesura meticolosa di schemi riassuntivi che non rileggeremo mai più, milioni di colori di evidenziatori.

Advertisement - Continue Reading Below

Ma siamo sicure che questo sia il metodo più efficace?

Beh, forse non stiamo studiando nel modo giusto.

A suggerirlo è uno studio condotto da Patricia Chen, ricercatrice della prestigiosissima università americana Stanford, che avrebbe dimostrato che per avere voti più alti non serve rileggere mille volte gli appunti presi a lezione (ehm, quante volte lo abbiamo fatto?!).

Al contrario, Chen si concentra su un aspetto in genere trascurato del processo di apprendimento, chiamato metacognizione.

Più Popolare

Di che cosa si tratta? Il concetto è molto semplice e viene definito dalla Vanderbilt University come "pensare al proprio pensiero", ma noi potremmo dirla anche come, studiare il proprio modo di studiare. Insomma, secondo la ricerca di Chen, pensare a fondo a come studiare, invece di tuffarci (letteralmente) in un mare di appunti, potrebbe essere molto più efficace dal punto di vista dell'apprendimento.

Nello studio di Chen, due settimane prima della sessione d'esami un gruppo di studenti ha ricevuto un questionario della durata di circa 15 minuti. Secondo la rivista Quartz, le domande erano pensate per far riflettere gli studenti sul loro modo di studiare e, più nello specifico, agli studenti in questione era chiesto quali domande si aspettavano durante l'esame, quali risorse messe a disposizione dall'università avrebbero usato per studiare (tra seminari, lezioni, libri, appunti, tutor privati e gruppi di studio) e perché ogni singola risorsa sarebbe stata utile.

In breve, il questionario invitava gli studenti a mettere in discussione il loro modo di prepararsi all'esame, invitandoli a organizzare un vero e proprio piano di battaglia per prepararsi, utilizzando tutte gli strumenti che avevano già a disposizione. Studiare lo studio, appunto, questo è il significato di metacognizione.

Il risultato della ricerca di Chen è stato un aumento dei voti per gli studenti che hanno adottato la metacognizione per studiare. I ragazzi che hanno riflettuto sul loro metodo di apprendimento hanno alzato i loro voti, passando, in media, da una B+ (i voti in lettere secondo la scala americana) a una A.

Come ha spiegato Chen a Quartz, "Troppo spesso gli studenti si lanciano nello studio senza riflettere e senza aver pensato strategicamente a quali risorse usare, al perché ha senso usarle e a come sfruttarle al meglio per apprendere efficacemente".

Il questionario creato da Chen ha aiutato gli studenti, ma la metacognizione, può essere messa in pratica efficacemente da tutti noi. Prima di iniziare a preparare gli esami quindi è più efficace prendersi del tempo per pianificare il nostro studio valutando tutte le risorse che abbiamo a disposizione. Magari finiremo pure per metterci meno tempo e potremo lanciarci meritatamente in piscina a fine giornata!

CosmoJob
CONDIVIDI
6 consigli pratici per trovare lavoro in un paese straniero
Prepara i bagagli e il CV, a darti le dritte giuste ci pensiamo noi!
crisi del quarto di secolo
Lifecoach
CONDIVIDI
Perché la crisi dei 25 anni dura (almeno) fino ai 30
Ovvero, tutto quello che so della crisi del quarto di secolo
maturità ansia, consigli per affrontarla
Lifecoach
CONDIVIDI
11 consigli per affrontare l'ansia da maturità
Trasformare l'ansia nella tua alleata numero uno? Possibile!
La scrivania volante Emily Temple-Wood
CosmoJob
CONDIVIDI
La storia di Emily che ha sconfitto i cyberbulli postando bio di donne scienziate
corsi universitari piu strani al mondo
Lifecoach
CONDIVIDI
I 7 corsi universitari più strani (e curiosi) del mondo
Ad esempio ad Harvard potrai laurearti col massimo dei voti studiando draghi e successioni al trono (di spade, of course)
Ragazze felici al mare senza connessione
Lifecoach
CONDIVIDI
7 cose che puoi fare quando dimentichi lo smartphone a casa
Senza la tua connessione dati vai in panico? Relax: c'è vita oltre il tuo smartphone!
segni che sei troppo perfezionista
Lifecoach
CONDIVIDI
8 segni che il tuo perfezionismo ti sta danneggiando
Ci sono momenti in cui il tuo perfezionismo va un tantino oltre il limite
Una scena del film Come farsi lasciare in dieci giorni
Lifecoach
CONDIVIDI
Le migliori frasi per scaricare un ragazzo (e dare il due di picche)
Non è mai facile lasciare qualcuno. Una frase ben formulata, però, può darti una mano
un gruppo di ragazzi che studia insieme
Lifecoach
CONDIVIDI
Stai pensando di studiare all'estero? Ti diciamo come fare
Studiare all'estero è un'esperienza utile per il tuo futuro, ecco i consigli su come fare
Una scena del film Mai stata baciata
Lifecoach
CONDIVIDI
11 segnali che gli piaci veramente (e che è pronto a innamorarsi di te)
Sai come capire se gli piaci o se per lui non rappresenti solo una storia passeggera?