Lavori da Sogno: come sono diventata creatrice di cosmetici green

Sara Abbate, 36 anni, da sempre innamorata del mondo beauty, ha trasformato la sua passione in un lavoro ed è diventata creatrice di cosmetici green. Vuoi fare come lei? Leggi le sue dritte

Più Popolare

Sara Abbate ha 36 anni e vive a Roma. Da sempre innamorata del mondo beauty, ha trasformato la sua passione in un lavoro ed è diventata creatrice di cosmetici green attraverso il suo sito Tailored Beauty-Double B. Anche tu sei interessata a far decollare un tuo business in questo settore? Fatti ispirare dalla sua storia e segui le sue dritte.

Com'è nata la passione per i cosmetici green?

«Per puro caso: un pomeriggio ho cercato su Google tutti gli ingredienti della crema viso che usavo (prescritta dal dermatologo e comprata in farmacia): un orrore! Era piena di componenti chimici che, nel migliore dei casi, facevano male all'ambiente oppure alla mia pelle, e nel peggiore erano dannosi per entrambi. Continuando a cercare ho scoperto il mondo dell'autoproduzione di cosmetici, ho ordinato online le materie prime e ho iniziato la mia avventura nel mondo dello "spignatto", così chiamo la fase creativa».

Advertisement - Continue Reading Below

Qual è stata la tua prima crema autoprodotta?

«Una crema mani molto ricca, che ho realizzato per mio padre: fa sempre mille lavori di bricolage e aveva le dita dalla pelle screpolata e ruvida, così gli ho preparato questa bomba idratante a base di burro di karité, olio di riso, vitamina E e acido ialuronico. Ho voluto creare un'emulsione ad assorbimento rapido, perché si sa che in genere gli uomini detestano sentire le mani unte ed è così che è nata la Crema mani Double B, che io definisco "a prova di smartphone" perché si assorbe subito e non lascia tracce sul touchscreen del telefonino».

Più Popolare

La parte più bella del tuo lavoro?

«Occuparmi di ogni cosa in prima persona. Sto facendo tutto da sola, anche sul piano finanziario: fa paura, ma è anche una grandissima soddisfazione! Ho fondato Double B, ho trovato un laboratorio chimico cosmetico che producesse e testasse le mie formule e adesso seguo tutto il processo: dalla scelta degli ingredienti alla grafica del packaging, dalla gestione del sito e del blog alla strategia editoriale dei canali social. Una fatica pazzesca, ma mi diverto un mondo».

Come hai fatto a trasformarlo in un business?

«Ho buttato giù un business plan che mi aiutasse a capire se la mia idea fosse sensata: ho studiato i dati relativi al mercato della cosmesi green, fatto un piano di marketing per analizzare il mio target potenziale e cercato di capire se per dare vita a Double B i miei risparmi sarebbero bastati. Una volta che ho avuto chiara la situazione, si trattava solo di metterla in pratica».

Hai avuto difficoltà burocratiche?

«La difficoltà maggiore è stata quella di trovare un laboratorio chimico cosmetico che producesse le mie formule: la produzione artigianale non è consentita in Europa e tutti i prodotti cosmetici per tutelare il consumatore devono essere realizzati e confezionati all'interno di laboratori sterili, con tecnici specializzati che sappiano maneggiare le materie prime. Dopo una lunga ricerca ho trovato un laboratorio certificato ICEA per la produzione di cosmetici bio e vegan e con loro lavoro benissimo».

Che consiglio dai a una ragazza che vuole fare come te?

«Le consiglierei di seguire la pancia e di non farsi scoraggiare da quella odiosa vocina che abbiamo tutte nella testa e che ti dice "Non sei abbastanza in gamba per...". Io ho avuto mille dubbi e paure, ma poi mi sono detta che non ero la prima e di sicuro nemmeno l'ultima a trasformare un sogno in realtà. E il fatto di aver studiato Relazioni Internazionali invece di Chimica non doveva essere una scusa per non provarci. È vero che la realizzazione delle creme deve essere seguita da professionisti (a questo serve il laboratorio!), ma è anche vero che Sir Richard Branson non faceva il pilota di aerei prima di fondare la Virgin!».

Leggi anche: Lavori da Sogno: come sono diventata Spa Manager

COSA NE PENSI?

Lifecoach
CONDIVIDI
10 insegnamenti preziosi di Holly Golightly in Colazione da Tiffany
Holly Golightly, la protagonista di Colazione da Tiffany, è un po' squinternata ma a modo suo ha le idee molto chiare sulla vita, l'amore e...
Lifecoach
CONDIVIDI
Come capire se lui sta pensando di lasciarti
Lui si comporta in modo strano e hai il timore che stia meditando di mollarti? Se vuoi salvare la tua relazione (o scappare a gambe levate...
Candidati in attesa di un colloquio di lavoro
CosmoJob
CONDIVIDI
Hai un colloquio? Carla Gozzi ti spiega come vestirti per avere quel lavoro
E no, il minidress abbinato al tacco 16 è meglio che te lo scordi...
Lifecoach
CONDIVIDI
Cyberbullismo: difenditi dalle bulle digitali
Il bullismo al femminile sul web è in aumento e fa male più di una rissa tra maschi. Lo dice la scienza. Che ti spiega perché ti...
CosmoJob
CONDIVIDI
Fai l'upgrade alla tua carriera con ELLE ACTIVE!
Su ELLE ACTIVE! si parla di donne e lavoro nell'ambito della tecnologia, smart working e come diventare una YouTuber di successo...​
43 cose che non dovresti mai fare in una relazione sana
Lifecoach
CONDIVIDI
43 cose che non dovresti mai fare in una relazione sana
​Quali sono i peggiori errori che le coppie commettono? Ce lo dicono i nostri esperti. Che ci spiegano anche come evitarli
La app di LinkedIn
CosmoJob
CONDIVIDI
LinkedIn Premium: cosa ti dà di più?
Se te lo chiedi ogni volta che vai sul tuo profilo professionale... ecco la risposta!​​
Lifecoach
CONDIVIDI
11 verità fondamentali della vita che abbiamo imparato da Samantha Jones di Sex and the City
​Samantha sì che ha capito tutto...​
Lifecoach
CONDIVIDI
Più fai durare le tue amicizie e più tu sarai felice
Più a lungo fai durare il legame con le tue amiche, più la tua salute migliora. Lo dice la scienza​​
14 momenti in cui essere single non è un vantaggio
Lifecoach
CONDIVIDI
14 momenti in cui ti senti DAVVERO single
Sei in pace con il tuo status di single... tranne in certe situazioni! Ecco quando avere un fidanzato tornerebbe decisamente utile