3 (+1) dritte per trovare lavoro grazie ai social

Non solo Linkedin, anche Instagram e Facebook possono essere il punto di partenza per il lavoro dei tuoi sogni

Più Popolare

I social media fanno sempre più parte della nostra vita, sia privata che pubblica, per questo oggi rivestono un ruolo fondamentale anche in ambito lavorativo.

Se stai cercando lavoro, probabilmente hai già creato un profilo su LinkedIn, il social "professionale" per eccellenza, ma spesso sono proprio i social che usi tutti i giorni come Instagram e Facebook a costituire il tuo biglietto da visita per i recruiter.

Advertisement - Continue Reading Below

Silvia Zanella, autrice con Anna Martini di Social Recruiter (Franco Angeli), racconta come le nuove frontiere digitali della selezione del personale passino soprattutto dai social e ti dà tre dritte per utilizzarli al meglio per trovare lavoro.

1. LinkedIn dos e don'ts

«Non completare i campi superficialmente, fermandosi a quelli basici. Quanti ne troviamo privi di sommario! Eppure per noi selezionatori, quando il sommario c'è ed è fatto con intelligenza, è un gancio formidabile. Per ogni posizione che si è ricoperta bisognerebbe poi elaborare un racconto forte ed esaustivo, capace di fare entrare il selezionatore in quell'esperienza: mettete il numero di collaboratori gestiti e il budget, le esatte mansioni, i risultati raggiunti… Insomma, chiunque abbia un profilo su Internet lo dovrebbe percepire come un pitch, un'opportunità di originale espressione di sé».

Più Popolare

2. L'importanza di "curare" il tuo profilo Facebook

«Facebook è il social che i recruiter visitano di più, perché è quello che ha più iscritti e quello con la permanenza più alta. Diciamo che LinkedIn è la piattaforma che in assoluto noi preferiamo sul piano delle selezione tecnica. Facebook è perfetta per fare il controllo della reputazione in rete dei candidati, per capire la loro personalità e il valore del loro "brand" on line».

2. Cerchi un lavoro creativo? Punta su Instagram!

«Per noi è fondamentale se cerchiamo professionalità con attinenza al visual e va da sé che chi lavora con l'immagine deve dare al proprio Instagram anche una valenza professionale. Diciamo che, in genere, per noi selezionatori trovare punti di vista originali, immagini non viste altrove, trattazioni inedite contribuisce ad avere degli autori un'impressione più positiva. Invece il fatto che una persona abbia una moltitudine di follower o meno può non essere rilevante».

P.S. L'errore da non commettere mai sui social è...

«Non avere sempre la consapevolezza che qualunque cosa si faccia sui social network, si sta comunicando con il mondo intero. Perciò la prima considerazione da fare è che la propria identità digitale va assolutamente e sempre gestita. Sapendo che anche non avere un profilo LinkedIn è, a suo modo, un modo di comunicare se stessi».

Di social, opportunità e di tanti altri aspetti importantissimi che riguardano donne e lavoro si parlerà l'11 e il 12 novembre al forum ELLE ACTIVE!, presso l'Università degli Studi di Milano. Che aspetti? Compila il form e iscriviti subito gratuitamente!

Il forum ELLE ACTIVE! è realizzato con la collaborazione della Università degli Studi di Milano per gli spazi e dei partner: Coca-Cola Italia, Gruppo Generali, Ikea Italia, QVC Next.

La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
5 libri da leggere assolutamente per lavorare meglio
Questi libri potrebbero salvare la tua vita lavorativa...
La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
Su LinkedIn puoi anche candidarti nel settore no profit: come funziona
Vuoi partire con Emergency? Basta un click
La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
LinkedIn e Spotify hanno creato la playlist della musica ideale da ascoltare al lavoro: provala!
C'è anche Adele (e pure Tiziano Ferro)
La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
Zuckerberg scansati, la rivoluzione dei computer l'hanno fatta le donne!
Cosmopolitan è stato il primo giornale a dirlo... 50 anni fa
La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
Se sei vittima di stalking sul luogo di lavoro puoi chiedere il licenziamento del tuo molestatore
Lo dice un accordo siglato tra le imprese e i sindacati: ecco come funziona
CosmoJob
CONDIVIDI
Come farsi trovare dai recruiter (i migliori sulla piazza, ovvio)
Vuoi distinguerti dalla massa dei potenziali candidati ideali per il lavoro dei tuoi sogni? Ecco le dritte per far brillare i tuoi talenti...
La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
Impara a usare LinkedIn come in Olanda (e no, non serve per rimorchiare)
Se vuoi fare carriera e lavorare all'estero ti conviene prendere la piattaforma professionale più sul serio
CosmoJob
CONDIVIDI
6 argomenti tabù di cui dovresti parlare al lavoro
E sì, anche di soldi! Oggi affrontare con i colleghi certi temi non è più un problema, anzi, è un vantaggio
La scrivania volante: Se hai la passione per i viaggi trovare lavoro è più facile
CosmoJob
CONDIVIDI
Viaggiare per il mondo fa di te la candidata ideale per qualsiasi lavoro
Lo dice una ricerca: se sei in cerca di una scusa per partire di nuovo, eccoti servita
La scrivania volante: aria condizionata al lavoro come  fare con i colleghi
CosmoJob
CONDIVIDI
Come sopravvivere alla guerra dell'aria condizionata e lavorare felice
E no, mettersi d'accordo con i colleghi sul clima in ufficio non è facile (e se fa troppo freddo potresti essere meno produttiva)