LinkedIn Premium: cosa ti dà di più?

Se te lo chiedi ogni volta che vai sul tuo profilo professionale... ecco la risposta!

Più Popolare

Ogni volta che vai sul tuo profilo professionale per controllare contatti e messaggi, ti cade l'occhio su quel tasto che ti invita a provare LinkedIn Premium? Di sicuro, è una possibilità allettante, visto che la versione a pagamento del job network più usato nel globo nella sua homepage di presentazione dichiara di essere in grado di aiutarti a realizzare i desideri più diffusi nel mondo occupazionale, a iniziare da quello di trovare un lavoro... Ma è davvero così? E, soprattutto, che cosa ti offre in più LinkedIn Premium?

Advertisement - Continue Reading Below

Quattro tipologie su misura tra cui scegliere. LinkedIn Premium, che viene gestito direttamente dalla sede centrale Usa tramite carta di credito, mette a disposizione quattro tipologie di abbonamento: Business Plan, per espandere e coltivare la tua rete, Sales Navigator, per favorire nuove opportunità di vendita per il tuo business, Job Seeker, per ottenere il tuo lavoro dei sogni, e Recruiter Lite, riservato ad aziende e recruiter in cerca di candidati sul network.

Più Popolare

Ti serve davvero se hai un business da lanciare. «L'abbonamento Premium serve soprattutto al libero professionista che vuole estendere il raggio d'azione del proprio business», spiega Marcello Albergoni, country manager Italia di LinkedIn. Passando alla versione a pagamento, infatti, si attivano alcuni servizi aggiuntivi che ti permettono, tra l'altro, anche di quantificare la tua popolarità».

Puoi inviare messaggi a chiunque. «Se per esempio stai per lanciare una tua piccola impresa, LinkedIn ti aiuta a espandere la tua attività dandoti la possibilità di inviare un certo numero di InMail, ovvero messaggi anche a chi non è tra i tuoi contatti, e con cui per ora magari non hai interesse a stabilire una connessione». Con l'account basic questo non è possibile: puoi comunicare solo con chi fa già parte della tua rete.

Geolocalizzi i tuoi campi d'azione. «Puoi anche usare la funzione di ricerca avanzata per trovare persone in base a criteri come l'area geografica, oppure il possesso di competenze specifiche, così restringi il campo e localizzi solo le persone che davvero ti interessa contattare», aggiunge Kumar. «Tra l'altro, con loro potresti non volere una vera e propria connessione, ma semplicemente aggiornarle su qualcosa a cui stai lavorando in questo momento».

Vedi tutti quelli che visitano il tuo profilo. Se attivi il profilo Business Plan (costo medio mensile, circa 45 euro), per esempio, hai anche la possibilità di vedere tutti gli utenti che, negli ultimi 3 mesi, hanno visualizzato la tua pagina (la versione basic gratuita te ne mostra solo 5). In più, puoi inviare 15 messaggi inMail al mese, per contattare anche chi non fa parte del tuo network. E puoi ricercare e visualizzare un numero illimitato di profili personali fino al terzo grado di conoscenza.

Insomma, ti serve o no per trovare il lavoro dei sogni?

A meno che tu non abbia una startup da promuovere, la risposta è no. «Se stai cercando un impiego, oppure hai il tuo posto di lavoro e sei semplicemente interessata a eventuali nuove possibilità di assunzione, in realtà, basta LinkedIn, che ti offre gratuitamente il 90% dei suoi preziosi strumenti», afferma Marcello Albergoni.

Risparmia i 26,83 euro mensili previsti per il profilo Job Seeker e spendili piuttosto per una pianta da mettere sulla tua scrivania per migliorare il tuo habitat lavorativo, oppure per qualche aperitivo tra colleghi per coltivare la tua rete.

CosmoJob
CONDIVIDI
Il curriculum non è più di moda, per trovare lavoro leggi qui
Oggi per essere assunta occorre andare oltre il semplice cv. Per farti notare a colpo sicuro puoi esplorare altre vie: dai talent pool ai...
CosmoJob
CONDIVIDI
5 lavori su cui puntare adesso
Il mercato occupazionale è in continua evoluzione e tu fai fatica a orientarti? Ecco alcune tra le nuove professioni più ambite spiegate da...
Ragazza che lavora come cameriera in un ristorante
CosmoJob
CONDIVIDI
Cosa sono i voucher e perché almeno 4 tue amiche sono pagate così
Presto un referendum ti chiederà di votare sì o no ai voucher lavoro: ma sono utili oppure no?
CosmoJob
CONDIVIDI
Vuoi fare carriera? Allenati come una top manager
Alcune executive under 35 hanno svelato che dietro al loro successo c'è tanto esercizio fisico! Copia i loro programmi di training e...
CosmoJob
CONDIVIDI
15 modi per guadagnare minuti extra al lavoro
Sogni di avere giornate più lunghe per riuscire a fare tutto? Ecco alcuni trucchi geniali che ti regalano più tempo e ti aiutano pure nella...
CosmoJob
CONDIVIDI
Sei infelice al lavoro? Scopri se è solo stress oppure burnout
Scopri se soffri di burnout, uno stato di profondo esaurimento energetico causato dal lavoro, che oggi colpisce soprattutto le ragazze di...
CosmoJob
CONDIVIDI
10 motivi scientifici per cui se lavori meno sei più produttiva
Sì, fare un pisolino alla scrivania ti aiuta a essere più creativa!
Cena di Natale aziendale
CosmoJob
CONDIVIDI
SOS cena aziendale di Natale. Le regole d'oro da seguire quando sei a tavola coi colleghi
Non chiederti se lo smartphone vada a destra o a sinistra del piatto: a cena coi colleghi te lo devi dimenticare
CosmoJob
CONDIVIDI
T-Factor by Cosmopolitan & Dale Carnegie: sviluppa il tuo talento, potenzia l'autostima e conquista il futuro!
Hai da 18 a 27 anni? Non perdere il primo corso creato da Cosmopolitan e Dale Carnegie per prepararti a diventare una professionista di...
Colleghi che festeggiano in ufficio
CosmoJob
CONDIVIDI
Il bon ton dei regali in ufficio: 6 regole d'oro per diventare la più popolare tra i colleghi
No, regalare un cactus al collega odioso sperando che si punga non è una buona idea