Hai la sindrome del lunedì? Le 12 migliori scuse per non andare al lavoro (senza darti malata)

Sembrano assurde, eppure sono tutte vere. E non necessitano di certificato medico

Più Popolare

Ammettilo: c'è stata almeno una mattina in cui dopo esserti svegliata, hai mandato una mail al tuo capo per dire che eri troppo malata per alzarti dal letto, dopodiché hai trascorso il resto della giornata a guardare film su Netflix, in perfetta salute. Ma alcuni, particolarmente creativi, hanno deciso di andare oltre, nel tentativo di rendere le loro scuse plausibili. Qui trovi le 16 migliori giustificazioni usate al lavoro da alcune lettrici di Cosmopolitan, e di altri utenti di Internet...

Advertisement - Continue Reading Below

1. La mia vasca da bagno ha sfondato il pavimento. "Volevo andare a Las Vegas per un addio al nubilato della mia migliore amica, così ho detto al mio capo che la mia vasca da bagno era sprofondata attraverso il pavimento e avrei avuto bisogno di tre giorni per seguire le riparazioni. Ci ha creduto!". Molly

2. Il mio gatto è rimasto incastrato nella vasca da bagno. "Una volta ho detto al mio capo che sarei arrivata in ritardo al lavoro perché il mio gatto era rimasto bloccato nello sgorgo della vasca e dovevo aspettare che i vigili del fuoco lo tirassero fuori (in realtà, era davvero accaduto, ma un paio di giorni prima)». Leah, 20 anni

Più Popolare

3. Mi hanno detto di festeggiare come nel 1999, e io l'ho fatto. "L'anno scorso, sono andata a un concerto dei Backstreet Boys. Sì, i Backstreet Boys. È stato incredibile. Ci incitavano a festeggiare come se fossimo di nuovo nel 1999, e io l'ho fatto. A causa di ciò, però, mi sono svegliata la mattina dopo senza voce. Ho provveduto a chiamare in ufficio dicendo (con fatica) che non sarei andata al lavoro perché ero afona a causa del concerto dei Backstreet Boys. Dopodichè ho dovuto spiegare (ancora una volta, a fatica), chi fossero i Backstreet Boys, e perché una ragazza di 28 anni in procinto di sposarsi andasse ai concerti di boyband nel suo tempo libero".Elisabetta

5. Mio fratellino si è fatto la cacca addosso. "Ho cancellato un incontro a pranzo con un cliente, perché il tipo che mi piace mi ha chiesto di prendere un caffè nello stesso orario. Sonostata presa dal panico così ho spiegato a lui, e al mio capo, che il mio fratellino si era fatto la cacca addosso a scuola e io dovevo correre a portargli dei vestiti puliti". Rachel, 21anni

6. È il compleanno della nonna della mia sorellastra. "Era così una splendida giornata che non ero proprio in vena di andare al lavoro. Così sono andata invece agli Hamptons per iniziare un lungo weekend. Al mio boss ho raccontato che era il compleanno della nonna di mia sorellastra e che sarei stata fuori città per tutta la giornata". Ally, 27 anni

7. Il mio fidanzato mi ha lasciata. "Volevo aiutare mia sorella piccola ad ambientarsi nel suo primo anno universitario da matricola. Solo che per raggiungerla avrei dovuto partire di venerdì e avevo già utilizzato tutti i giorni di ferie. Ho chiamato la mia capa la sera prima e gli ho detto che io e il mio fidanzato avevamo rotto e che avevo bisogno di un giorno di riposo. C'è rimasta così male che mi ha detto di prendere pure tutto il tempo di cui avevo bisogno per metabolizzare la fine del rapporto. Ho dovuto fingere per tre settimane dopodiché ci siamo rimessi insieme e ora siamo felicemente fidanzati di nuovo. Lui, però, non era troppo contento della cosa!". Karen

8. La mia micia sta per avere i gattini! "L'estate scorsa ho saltato il lavoro perché il mio ragazzo si è presentato a sorpresa con i biglietti per il concerto di Beyoncé e Jay Z. Ho finito per dire al mio capo che la mia gatta stava per partorire e avevo bisogno di restare lì con lei per darle un sostegno emotivo". Kayla, 21 anni

9. Il mio cane è rimasto incastrato nella sua porticina. "Volevo assentarmi per un giorno per andare a trovare il mio ragazzo che si trovava fuori città, così ho detto al lavoro che il mio grassissimo cane era rimasto bloccato nella sua porticina Doggy a casa mia e che dovevo aspettare i vigili del fuoco che sarebbero arrivati a salvarlo. Il mio capo non ha avuto nulla da obiettare". Jenny

10. Mia sorella sta avendo un parto d'emergenza. "Una volta, ho detto al mio supervisore che mia sorella stava per avere un travaglio d'emergenza e io dovevo correre in ospedale per starle accanto, visto che sono la persona a lei più vicina. Lui mi ha concesso due giorni. E pensare che non ho nemmeno una sorella...". Dylan

11. Ho avuto un incidente d'auto e non riesco ad arrivare. "Avevo dimenticato di avvertire in ufficio che mi serviva prendermi un giorno di ferie, così ho chiamato il mio capo qualche ora dopo l'inizio del mio turno, spiegandogli che ero stato coinvolto in un incidente d'auto ed ero in ospedale per fare un check-in. Ci ha creduto totalmente... Il karma, però, non era dalla mia parte: tre giorni dopo, ho avuto un vero incidente mentre ero in macchina per lavoro. Ora il mio capo pensa che io sia il peggior guidatore del mondo". Sarah

12. Ho chiamato la mia capa e le ho detto che avevo una gomma a terra."Nel mio negozio preferito iniziavano i saldi estivi e l'unico momento in cui sarei potuta andare era un giorno lavorativo. Ho chiamato la mia capa e le ho detto che avevo bucato, e che ero bloccata lungo la strada aspettando il carro attrezzi. Lei si è offerta di passarmi a prendere ovunque io fossi, quindi mi sono sentita ancora più in colpa per aver inventato una palla. Alla fine non ha insistito e mi ha dato il giorno libero". Amy

Da: Cosmopolitan
Ragazza che lavora come cameriera in un ristorante
CosmoJob
CONDIVIDI
Cosa sono i voucher e perché almeno 4 tue amiche sono pagate così
Presto un referendum ti chiederà di votare sì o no ai voucher lavoro: ma sono utili oppure no?
CosmoJob
CONDIVIDI
Sei infelice al lavoro? Scopri se è solo stress oppure burnout
Scopri se soffri di burnout, uno stato di profondo esaurimento energetico causato dal lavoro, che oggi colpisce soprattutto le ragazze di...
CosmoJob
CONDIVIDI
10 motivi scientifici per cui se lavori meno sei più produttiva
Sì, fare un pisolino alla scrivania ti aiuta a essere più creativa!
Cena di Natale aziendale
CosmoJob
CONDIVIDI
SOS cena aziendale di Natale. Le regole d'oro da seguire quando sei a tavola coi colleghi
Non chiederti se lo smartphone vada a destra o a sinistra del piatto: a cena coi colleghi te lo devi dimenticare
CosmoJob
CONDIVIDI
T-Factor by Cosmopolitan & Dale Carnegie: sviluppa il tuo talento, potenzia l'autostima e conquista il futuro!
Hai da 18 a 27 anni? Non perdere il primo corso creato da Cosmopolitan e Dale Carnegie per prepararti a diventare una professionista di...
Colleghi che festeggiano in ufficio
CosmoJob
CONDIVIDI
Il bon ton dei regali in ufficio: 6 regole d'oro per diventare la più popolare tra i colleghi
No, regalare un cactus al collega odioso sperando che si punga non è una buona idea
Ragazza con le mani ammanettate alla tastiera del computer
CosmoJob
CONDIVIDI
4 metodi scientifici per controllare la posta senza perdere tempo
Il consiglio numero quattro è molto convincente
Ragazza che lavora con il portatile a letto
CosmoJob
CONDIVIDI
Smart working: lavorare da casa piacerebbe anche a te? Scopri i vantaggi
Lavorare da casa grazie allo smart working conviene a te, ma anche alla tua azienda: lo dicono diversi studi!
CosmoJob
CONDIVIDI
Sai gestire bene i tuoi social? 3 consigli di Barbara Sgarzi per usarli meglio
I consigli di Barbara Sgarzi, autrice di Social Media Journalism (Apogeo), per gestire al meglio i tuoi social
CosmoJob
CONDIVIDI
Impara a usare meglio Facebook, Instagram e Twitter con il calendario dell'avvento social
Hai già fatto i buoni propositi per il nuovo anno? Inizia col calendario dell'avvento social: un tip al giorno tira l'altro, fino a Natale