Lavoro: le frasi che è meglio non usare mai nel cv

Una ricerca ti spiega cosa è meglio non scrivere nel curriculum se vuoi quel lavoro

Più Popolare

Hai sempre pensato che scrivere nel cv "Sono una grande lavoratrice" fosse il tuo passepartout per un'assunzione in tempi rapidissimi? Sbagliato. Se sei in cerca di lavoro, ti conviene riprendere in mano il tuo curriculum vitae e rivedere con cura le parole che hai usato per descrivere le tue qualità. Lo dice uno studio realizzato dall'università New College of the Humanities di Londra, che ha rivelato che almeno 7 frasi utilizzate di frequente nei cv, in realtà hanno l'effetto di irritare moltissimo recruiter e datori di lavoro. I quali, va detto, ci mettono pochissimo a cestinare un curriculum: solo un quinto dei selezionatori del personale ha la pazienza di leggerlo tutto.

Advertisement - Continue Reading Below

Le parole che li fanno più infuriare? Alcune sono espressioni fin troppo abusate, altre rispecchiano dei cliché ma il risultato è lo stesso: vengono percepite come segnali di sciatteria e mancanza di personalità.

Ecco quali sono le frasi da non usare più nel cv e cosa invece ti conviene scrivere:

1. Lavoro in modo autonomo

Invece di usare questa frase che suona come un'autocertificazione, fai dei brevi esempi concreti di mansioni che hai svolto in modo autonomo, ma sempre in sintonia con le direttive ricevute (questo è un aspetto da sottolineare, perché sbandierare troppo lo spirito d'iniziativa può essere controproducente, e infatti "intraprendente" è un'altra parola sgradita).

Più Popolare

2. Gran lavoratore

E chi lo dice? Tu? Questa frase proprio è meglio che la cancelli.

3. Lavoro bene sotto pressione

Questa ammissione riservala al colloquio, casomai ti venga fatta una domanda specifica sull'argomento. Oggi comunque i recruiter tendono a premiare chi ha un approccio friendly e sorridente al lavoro: gli adrenalici stacanovisti non sono più premiati (per fortuna).

4. Buon comunicatore

Ecco una definizione che un datore di lavoro può leggere come "Sono una chiacchierona perditempo". Piuttosto, scrivi: "Amo comunicare con le persone stabilendo con loro empatia".  

5. Entusiasta

Meglio essere un po' più precisi: i datori di lavoro sembrano irritarsi di fronte a un entusiasmo incondizionato a prescindere.

6. Lavoro bene in team

È uno dei requisiti più richiesti dalle aziende, ma a quanto pare i datori di lavoro si irritano se fai copia e incolla per inserirlo pari pari nel tuo cv. Anche in questo caso parlano di più le esperienze che hai fatto, di lavoro ma anche nel volontariato. Scrivere che hai partecipato a un campo ecologico per bonificare un'area marina protetta, per esempio, colpisce molto di più.

7. Capacità di risolvere i problemi

Un'altra frase estremamente abusata e per questo diventata indigesta per molti recruiter. Vale lo stesso consiglio del punto 6. 

Secondo la ricerca dell'università New College of the Humanities, però, i datori di lavoro quando esaminano i cv dei potenziali candidati, si irritano anche per altri motivi. Quali? Al primo posto (59%) troviamo gli errori grammaticali e di battitura. Quindi, usare un tono informale come concludere la mail il cv con un "Salve" significa avere il 50% delle possibilità che il recruiter non aprirà nemmeno l'allegato. Anche utilizzare gli emoji nel cv è ritenuto imperdonabile o, almeno, la pensa così il 42% dei selezionatori.

Nella foto una scena del film Il diavolo veste Prada

Segui Adelaide su Twitter

COSA NE PENSI?

Lifecoach
CONDIVIDI
Impara a perdere tempo senza sentirti in colpa
Vuoi passare un weekend a poltrire in pigiama senza sensi di colpa? Queste affermazioni non sono scuse, perché perdere tempo ti fa bene​
Ragazza con banconote
Lifecoach
CONDIVIDI
Come investire i risparmi: i 5 più grandi errori che le donne fanno con i soldi
​Il numero 2, se ci pensi, è davvero imperdonabile...
Lifecoach
CONDIVIDI
10 insegnamenti preziosi di Holly Golightly in Colazione da Tiffany
Holly Golightly, la protagonista di Colazione da Tiffany, è un po' squinternata ma a modo suo ha le idee molto chiare sulla vita, l'amore e...
Lifecoach
CONDIVIDI
Come capire se lui sta pensando di lasciarti
Lui si comporta in modo strano e hai il timore che stia meditando di mollarti? Se vuoi salvare la tua relazione (o scappare a gambe levate...
Candidati in attesa di un colloquio di lavoro
CosmoJob
CONDIVIDI
Hai un colloquio? Carla Gozzi ti spiega come vestirti per avere quel lavoro
E no, il minidress abbinato al tacco 16 è meglio che te lo scordi...
Lifecoach
CONDIVIDI
Cyberbullismo: difenditi dalle bulle digitali
Il bullismo al femminile sul web è in aumento e fa male più di una rissa tra maschi. Lo dice la scienza. Che ti spiega perché ti...
CosmoJob
CONDIVIDI
Fai l'upgrade alla tua carriera con ELLE ACTIVE!
Su ELLE ACTIVE! si parla di donne e lavoro nell'ambito della tecnologia, smart working e come diventare una YouTuber di successo...​
43 cose che non dovresti mai fare in una relazione sana
Lifecoach
CONDIVIDI
43 cose che non dovresti mai fare in una relazione sana
​Quali sono i peggiori errori che le coppie commettono? Ce lo dicono i nostri esperti. Che ci spiegano anche come evitarli
Lifecoach
CONDIVIDI
11 verità fondamentali della vita che abbiamo imparato da Samantha Jones di Sex and the City
​Samantha sì che ha capito tutto...​
Lifecoach
CONDIVIDI
Più fai durare le tue amicizie e più tu sarai felice
Più a lungo fai durare il legame con le tue amiche, più la tua salute migliora. Lo dice la scienza​​