Che figuraccia! 8 trappole da social network che ti auguri non ti succedano mai

8 storie vere di fregature online: il tipo che usa foto fake di un modello australiano per il profilo facebook, il sito di incontri dove ti aggancia il padre della tua amica e molte altre  brutte sorprese 

Più Popolare

Acc, non era un modello! «Una sera mi arriva una richiesta di amicizia da un ragazzo bellissimo. Accetto ma poi, mentre mi scrive, qualcosa non mi torna: corre troppo. Così guardo meglio le sue foto e capisco che è un fake: le ha rubate a un modello australiano. Glielo dico e la sua risposta mi lascia a bocca aperta... Scopro che è il mio ex con cui ho chiuso da poco. Voleva vedere quanto ci avrei messo a flirtare con un altro!».   Stefania

Advertisement - Continue Reading Below

Occhio ai filtri

«Mai sfogarti sui social se si dimentica di "filtrare" escludendo i colleghi! Avevo scritto quanto fosse insopportabile una nuova tipa nel mio ufficio. L'ho incrociata e lei ha urlato: "La prossima 
volta farai una figura migliore a dirmelo in faccia!"».   Caterina

Esordio 
da spia

 «Il tipo che mi piace e che seguo su instagram per sapere che combina, aveva postato un video. Era a una festa con una ragazza e sembravano molto intimi. Così ho iniziato a guardarlo ripetutamente e a forza di cliccare gli ho messo un cuore senza rendermene conto. Tempo due ore e mi è arrivata la sua richiesta e un messaggio in chat: non sapevo mi seguissi qui, ma se ti fa piacere possiamo aggiungerci».    Elisa

Più Popolare

Scambio 
di persona

«Litigo con mia madre. Così apro whatsapp e mando un lungo messaggio vocale alla mia più cara amica, dove le racconto tutto. Cinque secondi dopo l'invio mi rendo conto di averlo mandato a una ragazza che non sento da anni, che si chiama anche lei Chiara. La cosa divertente è che mi ha risposto, dandomi consigli e consolandomi!».   Valentina

Quel tag inopportuno

«Decido di sbirciare su facebook il profilo del tipo che mi piace. Così digito il suo nome e avvio la ricerca. Nel frattempo mi arriva una telefonata, mi distraggo e mi accorgo che ho fatto casino su Fb: al posto di cercare la sua pagina, ho fatto un post sulla mia bacheca taggandolo! Lui risponde: "Mi cercavi?"».    Daniela

Incontri imbarazzanti 

«Finisco su un sito di incontri e scelgo un nickname. Tra gli uomini che cercano di contattarmi ce n'è uno molto più grande di me, non male: però a me piacciono i coetanei. Poi guardo meglio e mi accorgo che è il padre di una mia ex compagna 
di scuola, che non mi ha riconosciuto. L'ho bloccato subito per evitare imbarazzi successivi!».   Barbara

Uno per volta, please!

«Erano due settimane che flirtavo online con un ragazzo e avevamo deciso di vederci su Skype. L'atmosfera si è fatta subito hot: mi ha chiesto se avessi voglia di fargli vedere cosa indossavo sotto. Sono stata al gioco e, mentre mi spogliavo, nella sua stanza è piombato il suo coinquilino. Che ridendo ha esclamato: "Wow! Posso partecipare anch'io?". Da allora solo appuntamenti a due. E dal vivo».   Federica

Che inizio difficile 

«Su Tinder conosco uno fighissimo: così non indago troppo su di lui e quando facciamo match sono al settimo cielo. C'è subito feeling e finiamo a parlare di ex. Fresca di rottura, non risparmio insulti e dettagli intimi sul mio, Dario, quando lui mi interrompe: "Ma per caso fa l'attore come me? Ma sì, è lui, lo conosco da anni! Non lo vedevo da tanto tempo, ma l'ho incontrato pochi giorni fa a un provino! Guarda l'abbiamo come amico in comune su facebook". Come inizio, poteva andare meglio».   Giada

La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
Zuckerberg scansati, la rivoluzione dei computer l'hanno fatta le donne!
Cosmopolitan è stato il primo giornale a dirlo... 50 anni fa
ragazza che balla
Lifecoach
CONDIVIDI
Perché ballare è la cosa migliore che puoi fare per cambiare la tua vita
Avrai un lato B come J.Lo
facebook strumenti per la prevenzione dei suicidi
Lifecoach
CONDIVIDI
Facebook amplia il Safety Center con la nuova sezione prevenzione suicidi. Ecco cosa puoi fare
In occasione del World Suicide Prevention Day, Facebook ha parlato ai suoi utenti degli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma,...
La scrivania volante
Lifecoach
CONDIVIDI
Come capire se uno stage è una fregatura o un'opportunità?
Il primo segnale che non si tratta di un vero tirocinio è quando non hai nulla da imparare (e il rimborso spese è ridicolo)
Lifecoach
CONDIVIDI
Nel mondo dei fumetti c'è spazio per le donne. Parola di Cinzia Leone
Il mondo del fumetto è sempre più femminile. Lo rivela Cinzia Leone, una delle prime autrici di graphic novel donne in Italia
La scrivania volante
CosmoJob
CONDIVIDI
Se sei vittima di stalking sul luogo di lavoro puoi chiedere il licenziamento del tuo molestatore
Lo dice un accordo siglato tra le imprese e i sindacati: ecco come funziona
Ragazza inseguita da un molestatore seriale
Lifecoach
CONDIVIDI
Gli stalker ora possono restare impuniti, basta che paghino: cosa succede
È colpa di una grave svista in una nuova legge: facciamo sentire la nostra voce perché venga cambiata
Lifecoach
CONDIVIDI
50 cose che devi fare quando arriva l'autunno
Riordina le foto dell'estate e comincia a pensare al prossimo viaggio. Senza scordarti un po' di mindfulness.
CosmoJob
CONDIVIDI
Come farsi trovare dai recruiter (i migliori sulla piazza, ovvio)
Vuoi distinguerti dalla massa dei potenziali candidati ideali per il lavoro dei tuoi sogni? Ecco le dritte per far brillare i tuoi talenti...
Una ragazza stesa sul letto guarda lo smartphone
Lifecoach
CONDIVIDI
Vivo ancora con mamma e papà. E a loro scrivo questa lettera
La beauty editor di Cosmo Uk, Luara Capon, 29 anni, è tornata a vivere con i genitori. E per spiegare le proprie ragioni ha scritto una...