Fangoterapia: cos'è e perché fa bene a tutto l'organismo

La fangoterapia è efficace contro moltissimi disturbi. Leggi qui e prova anche tu​

Più Popolare

Che cos'è la fangoterapia e perché cura molti disturbi? Tutti i materiali utilizzati a scopo terapeutico sotto forma di impacchi che sono costituiti da una mescolanza, naturale od artificiale, di un'acqua minerale con materie organiche e/o inorganiche sono denominati peloidi.  utilizzati a scopo terapeutico sotto forma di impacchi che sono costituiti da una mescolanza, naturale od artificiale, di un'acqua minerale con materie organiche e/o inorganiche sono denominati peloidi. 

Advertisement - Continue Reading Below

Si distinguono essenzialmente due tipi di peloidi: quelli naturali vengono utilizzati in terapia direttamente come si trovano in natura; nei peloidi preparati (o artificiali) le due componenti (fase solida e fase liquida) devono essere mantenute a contatto prima dell'utilizzo. 

In particolare i fanghi, sicuramente i più diffusi, sono caratterizzati da peculiari proprietà fisiche. Il fango è una melma ipertermale o ipertermalizzata derivante dall'intima commistione di una componente solida con una componente liquida (acqua minerale). 

Più Popolare

In terapia viene utilizzato sotto forma di impacco. La componente solida comprende generalmente una parte inorganica e una organica. La componente inorganica dei fanghi è costituita principalmente da argilla, agglomerato di minerali allo stato cristallino (silicati, idrati di alluminio colloidale, sotto forma di granuli estremamente fini. 

Alla particolare struttura cristallina dell'argilla sono legate molte delle proprietà fisiche. La componente organica comprende: microflora (batteri, alghe, diatomee, protozoi), microfauna, humus, composti humo-minerali ed altri componenti organici di diversa natura derivanti principalmente dalla fase di maturazione dei fanghi stessi o dal loro precedente utilizzo. 

Nella componente liquida distinguiamo l'acqua contenuta nel fango vergine (acqua che impregna il fango nel giacimento di origine) dall'acqua minerale nella quale viene fatto maturare il fango. Per i fanghi sorgivi o di salsa non sussiste tale differenziazione. 

Oltre che grazie ai mineralizzatori, le acque minerali contribuiscono al processo di maturazione anche attraverso l'apporto di microorganismi ed alghe (componente organica). 

Esistono diverse classificazioni che tengono conto dell'origine geologica del fango vergine o della componente solida dei fanghi, dell'acqua minerale con cui sono commisti e delle modalità di impiego in campo terapeutico. 

Secondo la qualità dell'acqua minerale con la quale il fango sgorga alla sorgente oppure viene messo a maturare, si possono distinguere tante varietà di fanghi quante sono le acque minerali. Ci sono dunque fanghi solfurei, salsobromoiodici, arsenicali-ferruginosi, oligominerali, e così via. 

Gli effetti della fangoterapia vengono suddivisi in locali (azioni svolte a livello della sede di applicazione) e generali (azioni a livello di tutto l'organismo).  A loro volta le reazioni generali indotte dalla fangoterapia possono influire sulla risposta locale. Vi è quindi un rapporto biunivoco tra i due meccanismi e una somma di azioni. 

Un'altra suddivisione distingue gli effetti specifici della fangoterapia, legati essenzialmente al particolare tipo di acqua minerale contenuta nel fango (azione specifica attribuita ai singoli mineralizzatori ed ai gas presenti nell'acqua minerale), e gli effetti aspecifici attribuiti fondamentalmente all'azione biologica e terapeutica del calore (termoterapia) ed alle altre proprietà fisiche proprie della metodica e del mezzo impiegati. 

Tra i principali benefici dei fanghi ci sono l'azione antiinfiammatoria, analgesica, miorilassante, eutrofica, stimolante di numerosi processi metabolici. 

Maria Gabriella Di Russo, idrologo e medico estetico

Related Article
Una ragazza in posizione del triangolo
Benessere e salute
CONDIVIDI
5 posizioni yoga per un seno sodo
Lo yoga è un vero toccasana per la mente e... per ogni parte del corpo. Usa queste mosse per un seno perfetto!
Due ragazze battono le mani tra di loro mentre fanno fitness
Fitness
CONDIVIDI
Quanti anni dimostra il tuo corpo? Misura così l'età fisica
La tua età anagrafica forse non corrisponde al tuo stato fisico. Hai un corpo più giovane o più vecchio rispetto alla tua età?
Correre per dimagrire
Running
CONDIVIDI
I magnifici 3 benefici della corsa
Scopri i benefici fisici della corsa su corpo e mente e, se puoi, inizia a correre
Intestino irritabile cause e rimedi
Prevenzione
CONDIVIDI
Cause e i rimedi dell'intestino irritabile (per sentirti subito meglio)
Chiamato anche Ibs colpisce sempre di più, scopri quali sono i sintomi e le cause e i rimedi naturali più efficaci
Aiuto tumore seno
Prevenzione
CONDIVIDI
Tumore al seno: e se la tua amica avesse bisogno di te?
Se un tuo familiare o una tua amica ha una grave malattia, ecco come stargli vicino
Allenamento glutei e interno coscia con elastici
Fitness
CONDIVIDI
Vogliamo glutei e interno coscia sodi! I 5 esercizi con gli elastici da fare a casa
Super efficaci, ecco 5 esercizi per rassodare e snellire glutei e interno coscia da fare da sola senza andare in palestra
dormire bene consigli
Prevenzione
CONDIVIDI
10 consigli per dormire finalmente bene
Dormire bene è indispensabile per vivere meglio, più sereni e pieni di energia positiva. Ecco come ottimizzare le ore del sonno e...
Diete
CONDIVIDI
Tutto quello che devi sapere sulle calorie della pizza (e che ancora non sai)
Margerita o marinara? Oppure è meglio la versione integrale? Scopri calorie e composizione della pizza per non ingrassare e evitare...
Benessere e salute
CONDIVIDI
World Smile Day, più ridi più stai meglio (- stress + successo)
Comincia subito: SMILE!
correre bruciare calorie
Fitness
CONDIVIDI
Allenamento e perdita di peso, le 5 regole brucia grassi
Correre, saltare.... ma serve allenarsi davvero per almeno 30 minuti prima di bruciare grassi?