Più Popolare

1. Impara dal regista della sfilata a gestire con successo il team di lavoro
«Per organizzare al meglio una sfilata il primo passo è definire il mood con il direttore artistico, il secondo è comporre una scaletta dettagliata di quello che accadrà durante lo show», spiega Manuela Mezzetti, titolare dell’agenzia Freelance Fashion Event & Model. «Per definire la scaletta procedo valutando in dettaglio, uno alla volta, gli elementi: dallo styling alla colonna sonora, dalla divisone degli abiti alle coreografie. Tutto deve essere sincronizzato», precisa Mezzetti. «Quando organizzo le sfilate dirigo un gruppo di un centinaio di persone e cerco di trasmettere l’importanza di lavorare insieme. È stressante, ma saper gestire situazioni complesse come la regia di una sfilata mi rende più forte. Tutta la concentrazione è lì in quel momento, ed è fondamentale mantenere la calma. L’obiettivo è avere il controllo e fare in modo che gli altri vedano che tutto va bene: io sono il punto di riferimento».

Advertisement - Continue Reading Below
  • Segui queste dritte Se... Devi coordinare un gruppo di lavoro per un progetto importante.
  • Fai così. Dedica molto tempo alla fase iniziale. Studia ogni dettaglio del progetto e passa alla fase successiva solo quando la prima è chiara e strutturata. «Il team deve essere collaudato ed è fondamentale che tu conosca ogni persona che lavora con te, per poterti fidare», consigliaMezzetti. Sii chiara nel definire ruoli e compiti e motiva le tue decisioni. Per trasmettere sicurezza allena il tuo self control anche in momenti diversi da quelli legati al lavoro, per esempio quando discuti con le amiche o il fidanzato.

2. Usa le astuzie della vestiarista per cambiarti d’abito in un baleno
Nel backstage della sfilata ogni outfit ha un cartellino che riassume le parole chiave: colore dell’abito, nome dello stilista, accessori da aggiungere», dice Mirko Burin, stylist responsabile del backstage delle sfilate per l’agenzia Freelance Fashion Event & Model. «Al cambio d’abito la vestiarista ha già pronto il vestito e le scarpe slacciate. Per essere veloce, devi conoscere bene l’abito e sapere come va perfettamente addosso», racconta lo stylist. «Devi essere creativa nell’affrontare un imprevisto», aggiunge Michela Lagomarsini, vestiarista. «Una volta mi è capitato che la modella non avesse fatto la prova prima. L’abito le stava largo, in pochi minuti l’ho sistemato con le spille da balia. Lasciarti prendere dalla fretta non aiuta. Al contrario, ti fa perdere tempo».

Più Popolare
  • Applica questa tecnica se... In pochi minuti devi essere pronta per passare dall’ufficio a un’occasione importante.
  • Fai così. Pensa in anticipo all’outfit che dovrai indossare la sera e preparalo con tutti gli accessori. Se si tratta di un abito nuovo fai una prova per vedere come ti sta. «Dovresti anche essere capace, se serve, di attaccare un bottone al volo o fare un orlo», consiglia Burin. Usa la tecnica dei cartellini per suddividere gli abiti nel tuo armadio: segna le occasioni d’uso, i vari abbinamenti e gli accessori che puoi coordinare. Così a colpo d’occhio sai già come indossarli.

3. Studia dalla professionalità del fotografo come mostrare la migliore immagine di te
Alle sfilate i fotografi sono posizionati su una pedana a circa 7, 8 metri dalla passerella», dice Andrea Chemelli, fashion photographer. «La luce deve essere bianca per rispettare i colori e posizionata frontalmente per essere diffusa e ampia», aggiunge. «Se devo scattare anche i dettagli, osservo la modella nell’insieme quando è lontana, individuando subito il dettaglio migliore, quello che vorrò fotografare quando sarà vicina a me».

  • Metti in pratica questi trucchi se… Hai poco tempo per far risaltare le tue doti migliori durante un colloquio, una riunione o un incontro casuale con il ragazzo che ti piace.
  • Fai così. Per dare una buona impressione, sii te stessa. All’inizio dai un’idea complessiva di chi sei e cosa fai nella vita. Poi quando la conversazione sta per terminare punta sul dettaglio più importante, in modo che resti impresso come l’ultima istantanea nella mente del tuo interlocutore.

4. Fai come l’organizzatrice di eventi e il tuo party avrà la location più cool!
«Per scegliere il locale giusto parto dalle immagini della collezione che evocano le sensazioni e le emozioni legate al mood della sfilata», dice Marika Deflorian, titolare della scuola di moda Moodart a Verona. «Inizio la ricerca su internet basandomi su alcune considerazioni, come la posizione del posto e se dispone di un giardino o un terrazzo nel caso abbia deciso di sfruttare anche l’esterno. Verifico, inoltre, se è fuori città perché in quel caso devo prevedere un servizio transfer. Seleziono i dieci locali migliori e li contatto per verificare la loro disponibilità, chiedendogli anche un preventivo e altre immagini scattate apposta per me. Su questa base faccio un’ulteriore selezione arrivando alle 3 location più adatte» spiega Marika Deflorian. «A questo punto faccio un sopralluogo per studiare gli spazi e verificare che siano sufficientemente grandi per il numero degli invitati e che io vi possa realizzare la scenografia pensata per l’occasione».

  • Usa questo modello di organizzazione se... Stai pianificando il tuo matrimonio, la festa di laurea o un compleanno che dovrà rimanere nella storia.
  • Fai così. «Consiglio di spendere più tempo nella fase iniziale, quando si definiscono le caratteristiche dell’evento: con le idee chiare è più facile trovare il luogo giusto», dice Deflorian. Non dimenticare di valutare anche la disponibilità di impianti audio e luci che potresti noleggiare, il numero di watt disponibili e le uscite di sicurezza. «Per i biglietti d’invito, invece, sii coerente con il tema: se il matrimonio è in stile vintage, dovranno essere in pendant», precisa l’organizzatrice. Comunica poi con chiarezza le informazioni: se occorre, aggiungi al biglietto d’invito brevi indicazioni stradali per raggiungere la location.

5. Gestisci le relazioni come la pierre di moda e le tue quotazioni saliranno
«La lista degli invitati di una sfilata va divisa in due: da un lato i compratori, i buyers, dall’altro chi comunicherà l’evento, cioè giornalisti, stylist e blogger», spiega Marika Deflorian, che con la sua scuola organizza diversi corsi di formazione e comunicazione nella moda. «A ciascuno di loro va dedicato un posto di riguardo. Le prime file sono riservate ai direttori di testata o ai vip che faranno parlare del brand. Cura e gentilezza sono fondamentali», dice Deflorian. Secondo il genere di fashion show agli invitati si offre un omaggio in tema con la sfilata o li si coinvolge nelle attività social.

  • Vai con questa strategia se... Vuoi gestire meglio i tuoi contatti nel lavoro e in società.
  • Faicosì. Dividi amici e conoscenti in liste e stabilisci se sono da curare online o offline. Nel primocaso coinvolgili nelle azioni social: «Usa Facebook per comunicare eventi o attività un paio di settimane prima e continua a usarlo per aggiornarli durante l’evento. Alla fine richiedi un feedback. Scegli instagram invece per raccontare la diretta diun party o un matrimonio», suggerisce Deflorian. Per le relazioni offline ricorda di avere sempre ungesto di riguardo, come una mail personale o un biglietto di ringraziamento: sarà molto apprezzato.

6. Segui le dritte del dj e dai un ritmo nuovo alle tue giornate
«Cerco i suoni per le sfilate a partire dalle indicazioni che mi vengono fornite dallo stilista. Mi faccio ispirare dalle sue parole, ma soprattutto dalle immagini degli abiti», dice Jacopo Vendramin, dj e produttore discografico. «Definisco il ritmo, se lento o veloce, eabbino musica elettronica e suoni innovativia strumenti classici come la chitarra o il basso. L’importante per me è che la musica colpisca gli spettatori, perché i cambi d’abito in una sfilata sono sottolineati anche dal suono».

  • Adotta questi consigli se... Hai bisogno di far svoltare l’umore durante la giornata
  • Fai così. «Io ho l’abitudine di ascoltare la musica in qualsiasi momento, da quando mi sveglio al mattino a quando vado a correre», dice il dj. Fallo anche tu: aiuta a pensare, a staccare la spina e ad avere idee nuove. Esplora generi diversi, cambia ritmo durante il giorno, sperimenta: ascolta metal per 5 minuti quando fai la pausa di lavoro un brano di Mozart nel bel mezzo del traffico urbano.
curcuma e pepe nero benefici
Diete
CONDIVIDI
Curcuma e pepe nero insieme raddoppiano i benefici!
Curcuma e pepe nero se abbinati moltiplicano le loro proprietà, scopri perché fanno davvero bene alla salute
Bacche di goji e zenzero per dimagrire
Diete
CONDIVIDI
Bacche di Goji e zenzero per dimagrire: ma davvero funzionano?
Bacche di goji e zenzero se assunti assieme fanno perdere peso. Scopri perché sono così efficaci e la ricetta della tisana magica
Una ragazza fa colazione abbondante
Diete
CONDIVIDI
I segreti di una buona colazione per essere super active tutto il giorno
Ecco cosa mangiare al mattino (e non te ne pentirai)
Una ragazza in piscina mangia un po' di frutta
Diete
CONDIVIDI
Vuoi perdere qualche chilo anche in vacanza? Dimagrisci mangiando
Non servono rinunce se scegli gli alimenti giusti
pancia piatta subito
Diete
CONDIVIDI
Pancia piatta in una settimana? Ce la puoi fare! Con un mix di dieta e fitness
Sai già che questo week end vai al mare e sogni una pancia piatta in una settimana. Ecco come fare!
dieta del limone per dimagrire
Diete
CONDIVIDI
Dieta del limone, -3kg in 7 giorni
Disintossicante e dimagrante, la dieta del limone ti aiuta a perdere 3 kg in sette giorni, a ritrovare energia e benessere
fermenti lattici probiotici
Diete
CONDIVIDI
Sì, i fermenti lattici vivi e i probiotici ti fanno bene e ti diciamo come usarli
Conosci i fermenti lattici vivi e probiotici? Scopri cosa sono e perché ti fanno bene
alimenti carboidrati
Diete
CONDIVIDI
7 alimenti che pensavi avessero pochi carboidrati... e invece!
Ops, forse devi ricrederti
semi di chia benefici e contro
Diete
CONDIVIDI
Quanto conosci i semi di Chia? Scopri i pro e i contro
Un super food dai mille benefici e qualche controindicazioni. Ecco quali
Diete
CONDIVIDI
Scopri la dieta proteica ma vegetariana
Ecco cosa e come mangiare per perdere peso senza troppe rinunce